Politica

Lega, un incontro sulle Amministrative 2019. Romagnuolo: “Siamo il primo partito del centrodestra a Campobasso e Termoli”

La capogruppo del partito di Salvini a Palazzo D'Aimmo: "Pronti a far tornare i cittadini al centro degli interessi delle proprie città"

Sono stati diversi i cittadini che hanno preso parte all’incontro promosso a Termoli da Aida Romagnuolo, capogruppo della Lega con Salvini al Consiglio regionale del Molise. Semplici cittadini, attivisti del partito che fa capo al vice-premier e Ministro dell’Interno, ma anche persone di altri gruppi politici del centrodestra. Tra tutti, la presenza del consigliere regionale Massimiliano Scarabeo, eletto in Forza Italia e passato al Gruppo Misto a Palazzo D’Aimmo, e l’ex sindaco di Termoli, Antonio Di Brino, il quale nel corso del suo intervento ha ribadito “la vicinanza alla Lega”.

“Un dibattito – ha spiegato Aida Romagnuolonato per l’esigenza di iniziare a fare il punto della situazione in vista delle elezioni amministrative della primavera 2019. Si voterà in diversi centri molisani, ma ovviamente le nostre attenzioni saranno focalizzate sulle amministrazioni comunali di Campobasso e Termoli, i Comuni più grandi che saranno chiamati al voto”.

“Contiamo di liberare i Comuni di Campobasso e Termoli dall’oscurantismo che ne ha caratterizzato l’ultimo quinquennio – ha proseguito la consigliera regionale RomagnuoloPer far ciò punteremo sui cittadini, coloro che devono tornare al centro della politica. Noi siamo contro la politica per pochi, fatta nelle stanze del potere. La politica deve tornare a essere praticata in mezzo ai cittadini e quest’ultimi dovranno essere i protagonisti del cambiamento in atto. Solo così si potrà tornare a pensare agli interessi del territorio”.

“A Campobasso e Termoli – le parole della coordinatrice provinciale della Legastiamo iniziando a lavorare per porre le basi per una bella campagna elettorale, ma soprattutto per una coalizione unita. Abbiamo già avuto diversi incontri e posso dire che stiamo anche ricevendo ottimi riscontri”.

“Giro quotidianamente i centri del Molise – ha sottolineato la giornalista nata a Casacalendae noto che ciò i cittadini vogliono essere ascoltati e spetta a noi rappresentanti delle istituzioni percepirne le esigenze, dando risposte concrete alle loro domande. Incontro tanti giovani nei paesi del Molise e tutti mi chiedono di creare prospettive per il lavoro, senza il quale i ragazzi, non solo non riescono a vedere il futuro, ma non vedono nemmeno il presente. Gli anziani nei paesi molisani, oggigiorno, oltre a vivere con la disperazione di vedere i propri nipoti dover abbandonare il Molise, con un esodo impressionante negli ultimi cinque anni, vivono con la paura del terremoto”.

“Occorre – ha concluso Aida Romagnuolo un piano straordinario di investimenti su ogni tipo di costruzione, in quanto, soprattutto, nei paesi la maggior parte delle strutture sono state costruite prima degli anni ’80. Servirà uno sforzo congiunto per poter intervenire per la sicurezza dei molisani”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close