Sociale

Scout a lezione di giornalismo, successo per i “Villaggi delle tecniche” dell’Agesci (guarda la fotogallery)

FABIANA ABBAZIA

Sono state condivise sulla pagina ufficiale del famoso social network Facebook dell’Agesci Molise le numerose foto che ritraggono gli scout che lo scorso fine settimana hanno partecipato ai “Villaggi delle tecniche”, promossi in tutta la regione.

Entusiasti le Guide e gli Esploratori che hanno preso parte, nei locali della chiesa di San Pietro a Campobasso al Villaggio di giornalismo e fotografia. In due giorni di una vera e propria full immersion per acquisire “saperi paratici” i piccoli scout dai 12 ai 16 anni si sono potuti confrontare con il lavoro del reporter.

Dopo la visita guidata in una nota televisione locale, dove hanno potuto vedere dal vivo cosa accade in una redazione e in uno studio di registrazione, si sono cimentati in esercizi di scrittura. Le favole più note con l’aiuto del capo scout Federica Fatica sono così divenute articoli di giornale rispettosi della famosa regola delle cinque W. Ma non è tutto, dato che gli stessi hanno avuto modo di approcciare al corretto utilizzo della macchina fotografica e dei più semplici programmi di grafica.

Dopo le nozioni base, trasmesse loro dai capi scout competenti nei diversi settori, i più giovani hanno così operato sul campo. “Successivamente a qualche infarinatura teorica – racconta il capo scout Andrea Tagliaferri – sono passati subito alla pratica e, ognuno con una fotocamera, ha effettuato un reportage della giornata. Foto queste con le quali è stato realizzato anche un collage in un’unica immagine donata ai ragazzi come ricordo della giornata”.

Soddisfatta dell’esperienza anche Michela Ciccone con la quale i piccoli scout hanno conosciuto le nozioni base della grafica e le differenze di impaginazione delle varie riviste.

Tutto il materiale prodotto durante il Villaggio di fotografia, come hanno spiegato i capi Agesci, sarà presto utilizzato per il giornalino dell’Associazione dal titolo “Campo campo”.

Emozionati per il fine settimana trascorso imparando il mestiere del reporter i protagonisti dell’evento che hanno raccontato il perché della loro scelta. “Tra tutti i villaggi delle tecniche – ha spiegato ad esempio Maria Maddalena del gruppo Venafro 4 – ho scelto quello di giornalismo perché mi piace molto leggere le storie e oggi ho imparato qualche segreto per poterle, chissà, magari un giorno anche raccontare”.

“Io faccio foto in continuazione e in questi giorni ho potuto acquisire delle tecniche che mi serviranno per realizzare meglio i miei ritratti”, ha detto invece Giulia del gruppo Isernia 1. Dello stesso parere anche Roberto del gruppo Campobasso 5, per il quale questa due giorni ha rappresentato la sua prima uscita da scout. “Sono bravo a disegnare- ha svelato – e ora che ho visto come funzionano i programmi di grafica mi piacerebbe approfondirli per poter diventare altrettanto bravo con il pc”.

Insomma l’importante iniziativa che rientra nella proposta educativa che la Branca Esploratori-Guide ha programmato per l’anno in corso e che, nello specifico, si è basata sullo sviluppo delle abilità manuali, per tutti coloro che hanno partecipato ha rappresentato un’esperienza intensa che sicuramente tornerà utile nella vita di ognuno di loro.

La fotogallery “Villaggi delle tecniche” dell’Agesci

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close