Sport

Bocce, oltre duecento spettatori per il memorial ‘Lelio Pallante’. A Frosolone parata di big nazionali della disciplina sportiva

Ospite della due giorni di bocce di alto livello, Moreno Rosati il vice-presidente vicario della Federazione Italiana Bocce

Il podio dell’undicesimo memorial ‘Lelio Pallante’ (foto Doriana Rescigno)

L’anteprima della gara di bocce nazionale Élite A1-A, riservata ai migliori atleti italiani, si è chiusa con la vittoria della coppia campana, composta da Gennaro Laudato e Giuseppe Pagnotta della ‘Enrico Millo’ di Baronissi, i quali hanno superato i titolati Alfonso Nanni della Boville Marino e Marco Di Nicola della Moscianese, entrambi di categoria A1.

Sul podio i molisani Mario Perrella e Maurizio Iacobucci della società ‘La Torre’ Vinchiaturo; al quarto posto Antonio Noviello (Cacciatori Nocera Superiore) e Francesco Santoriello (Enrico Millo Baronissi).

Oltre duecento gli spettatori ad assistere all’undicesimo memorial ‘Lelio Pallante’, che ogni anno precede il trofeo ‘Città di Frosolone’, quest’ultima kermesse giunta alla quindicesima edizione, evento organizzato dalla Bocciofila Frosolonese del presidente Pasquale Mangione.

Una manifestazione a coppie quella andata in scena nel pomeriggio di martedì 24 aprile 2018, che ha visto sulle corsie da gioco molisane e alle finali di Frosolone i migliori atleti d’Italia.

Il vice-presidente vicario della FIB, Moreno Rosati, e il presidente della Federbocce Molise, Angelo Spina

A cimentarsi anche il vice-presidente vicario della Federazione Italiana Bocce, Moreno Rosati, ospite a Campobasso e Frosolone in occasione della due giorni di bocce di alto livello. Il dirigente federale si è ben disimpegnato al Centro Tecnico Regionale del capoluogo molisano, giocando in coppia con il presidente della Federbocce Molise, Angelo Spina.

“Davvero una bellissima accoglienza e una manifestazione ben organizzata – ha affermato il dirigente federale di Terni, il quale ha elogiato il lavoro sul territorio del presidente Angelo SpinaSiamo in una fase di grandi cambiamenti per un lavoro finalizzato all’ingresso della disciplina sportiva delle bocce alle Olimpiadi di Parigi 2024. Un obiettivo ambizioso, ma che sarebbe il giusto riconoscimento a uno sport bello, al quale ci si appassiona facilmente”.

Gli organizzatori: il giornalista Giuseppe Formato e il presidente della Frosolonese, Pasquale Mangione

“Prosegue il nostro lavoro di rilancio dello sport delle bocce in tutto il Molise – ha spiegato il numero uno delle bocce molisane, Angelo Spina La manifestazione di Frosolone resta l’apice dell’attività agonistica molisana, con i tanti campioni che ogni anno vengono a giocare in Molise, ma noi siamo proiettati anche all’attività di promozione per diffondere la pratica sportiva delle bocce in ogni angolo della regione. La Federbocce nazionale ci segue con attenzione e di questo non può che esserne soddisfatto tutto il movimento boccistico e sportivo del Molise”.

Tra i partecipanti alla importante due giorni i primi tre della classifica nazionale di Alto Livello: gli abruzzesi Gianluca Formicone, portacolori della Caccialanza Milano, Giuliano Di Nicola e Alfonso Nanni, entrambi in forza ai laziali Boville Marino e recenti campioni d’Italia con la vittoria del campionato di società di serie A. Presenti anche altri atleti di A1: Marco Scolletta, Francesco Santoriello, Francesco Campisi e Marco Di Nicola, nonché il pluri iridato ed ex ct della Nazionale azzurra, Dante D’Alessandro.

Un gran colpo d’occhio alle fasi finali di Frosolone con una degna cornice di pubblico.

“Riusciamo a portare avanti una tradizione sportiva a Frosolone – ha affermato il presidente della Bocciofila Frosolonese, Pasquale Mangioneche dura da ben quindici anni. Festeggiamo, in occasione di questa manifestazione, anche i quindici anni di attività sportiva nella nostra comunità. Grazie alle bocce, ogni anno, portiamo in Molise atleti da tutta Italia e quest’anno ci ha onorato della sua presenza il vice-presidente vicario della FIB, Moreno Rosati. Facciamo qualcosa di importante nella nostra città e, più in generale, per il Molise”.

I molisani Perrella e Iacobucci sul podio, premiati da Spina

11° memorial ‘Lelio Pallante’, classifica finale: 1° Gennaro Laudato – Giuseppe Pagnotta (Enrico Millo Baronissi); 2° Alfonso Nanni (Boville Marino) – Marco Di Nicola (Moscianese); 3° Mario Perrella – Maurizio Iacobucci (La Torre Vinchiaturo); 4° Antonio Noviello (Cacciatori Nocera Superiore) – Francesco Santoriello (Enrico Millo Baronissi); 5° Andrea Baldacci (Boville Marino) – Giuseppe Palmieri (Santa Lucia Sant’Alfredo); 6° Dante D’Alessandro – Giancarlo Gori (Aper Corciano); 7° Antonio Sorrentino (Aquino Terzigno) – Giovanni Santoriello (Cacciatori Nocera Superiore); 8° Luigi Coppola – Maurizio Orefice (NDCA Capitino).

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close