CB e dintorni

83^ Festa dell’Uva: prelibatezze enogastronomiche, musica e cultura per un evento che rende Riccia protagonista della scena nazionale

festa dell'uvaFABIANA ABBAZIA

Iniziato il conto alla rovescia per l’83esima edizione della Festa dell’Uva di Riccia. Una tre giorni ricca di prelibatezze enogastronomiche, ma anche di musica e cultura che terminerà con la famosa sfilata dei carri allegorici in programma per domenica 14 settembre alle 15.

Il tutto prenderà inizio con ‘Strade in festa’ venerdì 12 a partire dalle 17. Con i negozi aperti fino alle 23, il centro del paese diverrà il cuore pulsante della manifestazione. Oltre alle mostre di artigianato locale a far da padrone sarà anche la musica, in modo particolare alle 18 con le maitunate di Gambatesa e alle 21 con il concerto dei 3ttnika in piazza Municipio.

Altro momento particolare dedicato alla musica quello previsto per la giornata di sabato, con il premio ‘Matteo Salvatore’, manifestazione pugliese per ricordare il cantastorie del Gargano scomparso il 27 ottobre 2005, che quest’anno si è spostata a Riccia. Nell’ambito del premio, dalle 10 di sabato si terranno le letture animate con i bambini, al quale seguirà un incontro condotto da Angelo Cavallo, direttore artistico della manifestazione. Alle 21 a salire sul palco Giuseppe Spedino Moffa e Stefano Sabelli, entrambi interpreti di alcuni brani di Salvatore che saranno cantati nel primo caso e recitati nel secondo. Solo un’ora più tardi sarà poi la volta della cantante Pietra Montecorvino, interprete napoletana vincitrice dell’edizione 2014 dell’importante riconoscimento. Sempre nell’ambito della manifestazione ‘rubata’ alla Puglia, domenica 14 alle 22, il concerto di Antonio Infantino e i Tarantolati di Tricarico.

Abbinato come sempre alla tradizionale sfilata dei carri un apposito concorso fotografico.

Due saranno i premi riconosciuti questa volta ai carri allegorici, oltre a quello più bello un riconoscimento sarà infatti attribuito al carro che si è distinto per la migliore musica, in onore della memoria di ‘Salvatore Bubbù Manocchio’. Novità assoluta del 2014, la possibilità di esprimere la propria preferenza attraverso un sms.

Alla presentazione dell’83esima Festa dell’Uva di Riccia avvenuta alla Camera di Commercio di Campobasso il sindaco Micaela Fanelli che ha ringraziato tutti coloro che come sempre si adoperano affinché ogni dettaglio della famosa manifestazione non sia lasciato al caso. “Ogni anno – le parole del primo cittadino – ci miglioriamo e ogni volta l’importante ruolo del volontariato per questa occasione si rinnova nei giovani”.

Insomma anche questa volta il successo della Festa sarà certamente decretato, come ribadito dalla Fanelli “dal grande orgoglio dei riccesi per un evento che li rende sempre protagonisti a livello nazionale”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close