CB e dintorniCronaca

Bojano dice addio all’ex sindaco e assessore regionale Pio Romano

Si è spento a Bojano l’ex sindaco (due mandati dal 1985 al 1993) e consigliere regionale Pio Romano. Aveva 75 anni.

Dirigente regionale nell’Assessorato all’Urbanistica, prima di diventare primo cittadino, era stato già consigliere comunale dal 1970 e, in qualità di secondo eletto, diventò giovanissimo, a 27 anni, assessore comunale. Dal 1976, riconfermato al Comune di Bojano, ricoprì la carica di assessore e vice-sindaco.

Nel maggio 1980 assunse la Presidenza dell’Unità Sanitaria Locale n° 4. Nel giugno 1982 confermato assessore comunale e presidente della locale USL per il quinquennio 1982-1987.

Consigliere regionale dal 2000, primo eletto con la lista CCD-Cristiano Democratici, diventando capogruppo del relativo gruppo consiliare, oltre a essere vice-presidente della Terza Commissione Consiliare Permanente (Lavori Pubblici e Urbanistica). Dopo l’annullamento delle elezioni Regionali, fu riconfermato consigliere regionale alle elezioni del novembre 2001 con 1.488 voti tra le fila di Democrazia Europea (lista legata al futuro eurodeputato Aldo Patriciello) e nel primo governo Iorio è stato Assessore all’Urbanistica, Edilizia Pubblica e Scolastica. Lasciò la politica attiva nel 2006, quando al Consiglio regionale fu eletto il nipote Massimo Romano, anch’egli, sulle orme dello zio, giovanissimo rampante della politica molisana.

Va via un pezzo di storia della politica bojanese e molisana.

Immediato il messaggio di cordoglio dell’eurodeputato Aldo Patriciello, “profondamente dispiaciuto per la scomparsa di Pio Romano, una persona stimata da tutti e, soprattutto, un uomo perbene”.

“Ho avuto la fortuna di conoscerlo e frequentarlo per molti anni – prosegue la notaCon lui ho condiviso la passione politica e l’amore per il nostro territorio: Pio è stato per molti un punto di riferimento imprescindibile, poiché ha sempre goduto dell’affetto e della stima di quanti lo hanno frequentato negli anni del suo impegno civile e politico. Il suo intero percorso umano e professionale è una testimonianza concreta di passione e abnegazione: un servitore del territorio, nonché esempio per quanti vogliono intraprendere la strada della partecipazione attiva e dell’impegno istituzionale. A tutta la sua famiglia vanno le mie più sentite e commosse condoglianze”.

“Se n’è andato un esponente politico – la nota di cordoglio del governatore Donato Toma di cui ricordiamo l’impegno prima come sindaco di Bojano e,  successivamente, come consigliere regionale e assessore all’Urbanistica. Ha svolto il suo mandato con competenza e dedizione, convinto com’era che la politica fosse un mezzo per dialogare e rappresentare le istanze dei cittadini. Con lui la comunità bojanese e dell’area matesina perde uno dei suoi più strenui difensori. A nome mio e dell’intera Giunta regionale esprimo ai familiari le più sentite condoglianze”.

“Politico di lungo corso – il messaggio del Presidente del Consiglio regionale Salvatore MiconeRomano ha ricoperto diversi incarichi, da sindaco di Bojano a Presidente della USL, da Consigliere Regionale a Presidente di Commissione e, infine, componente della Giunta. Tanti ruoli in cui ha sempre profuso il suo convinto impegno politico ed umano proteso a rappresentare al meglio chi gli aveva espresso fiducia e dato mandato amministrativo. Rispettato sia dagli amici che dagli avversari politici, Pio Romano ha scritto parte della storia della sua città e di questa regione”.

“Ho appreso della scomparsa di Angelo Pio Romano con profonda commozione – ha affermato il consigliere regionale Massimiliano ScarabeoEra un uomo politico con un grandissimo senso delle istituzioni. Una persona dal grande garbo, con spiccate doti umane. Sempre vicino al sentire comune delle persone, ha saputo lasciare il segno nella vita politica molisana e bojanese. Alla sua famiglia esprimo il mio cordoglio e la mia vicinanza”.

 

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close