Città

200 anni di storia, cultura e architettura restituiti alla città. Il Convitto Mario Pagano inaugura i percorsi museali

Visite guidate per conoscere lo storico edificio di via Mazzini. Il rettore Gianfagna: “Restituiamo un immenso patrimonio culturale alla città”

Nello storico edificio  che ospita il Convitto Mario Pagano è ora possibile compiere un percorso museale che si snoda tra i corridoi, le aule e le sale dell’edificio di via Mazzini.

Ieri, 1° dicembre, l’inaugurazione dell’iniziativa che, a duecento anni dalla sua fondazione, permette all’istituzione scolastica più prestigiosa e antica della città  di mostrarsi alla comunità e raccontarsi attraverso le storie di coloro che lo hanno progettato, diretto, percorso e vissuto. Complesso monumentale e istituzionale con una storia architettonica di grande qualità e un patrimonio storico artistico fortemente rappresentativo della cultura della regione, nelle aule del Convitto hanno studiato e insegnato figure di rilievo della storia politica e culturale non solo della ventesima regione ma, di tutto il Meridione d’Italia.

Dal nuovo anno, ogni prima domenica del mese – dalle 10,00 alle 13,00 – questo luogo della cultura si aprirà al territorio circostante per raccontare le sue storie, mostrare i suoi tesori, offrire spazi, nuovi e antichi insieme, nei quali creare e produrre sentieri culturali innovativi per il futuro.

Un percorso museale promosso dal Convitto, in collaborazione con la Banca delle Province Molisane e realizzato dall’associazione Culturale MuSE, Musei Spazi in retE, che è stato fortemente voluto dal rettore, Rossella Gianfagna.

“Sarà consentito alla cittadinanza – dice, infatti, il rettore – di approfondire la conoscenza di un’istituzione educativa storica. Visite guidate per conoscere il Convitto, la sua storia architettonica, istituzionale e sapere chi lo ha vissuto, ma anche un calendario di incontri dedicato a famiglie e scolaresche che vedrà la realizzazione di attività didattiche a tema, letture, piccoli spettacoli dal vivo. Un modo per far sì che l’aspetto didattico possa venire a supporto di una sempre più attenta lettura del territorio, capace di farci vedere con occhi nuovi quello che magari si può sapere solo per sentito dire. Ma i nuovi percorsi museali che prenderanno il via domenica saranno, soprattutto, un modo per restituire un immenso patrimonio culturale alla città di Campobasso”.

Audio guide in altre lingue consentiranno, poi, anche ai turisti di poter conoscere e apprezzare lo storico edificio, scrigno di preziose bellezze. Una spetto che non poteva non essere tenuto in considerazione da un Convitto che ospita il Liceo Europeo.

Nel corso dell’inaugurazione un grazie il rettore lo ha riservato a tutti coloro che hanno sposato l’iniziativa. Dall’associazione MuSE che concretamente, realizzerà le visite guidate, alla Banca delle Province Molisane, sempre attenta e al fianco del mondo della scuola. 

Intanto, per avere maggiori informazioni e prenotazioni, è possibile contattare i seguenti recapiti: musemolise@gmail.com – 389 1018993

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close