CittàComune

A Campobasso scatta la ‘vigilanza ambientale’. Cretella: “Un patto di collaborazione sociale per il bene pubblico”

Nel corso della conferenza stampa tenutasi questa mattina davanti a palazzo San Giorgio, è toccato all’assessore all’Ambiente del Comune di Campobasso, Simone Cretella, presentare il nuovo progetto di vigilanza ambientale ‘Ambiente pulito’, strutturato insieme all’Associazione di Volontariato Guardie Ambientali, e l’avvio della campagna contro l’abbandono delle cicche di sigaretta.

“In linea con quelli che sono gli obiettivi e le strategie che intende perseguire la nostra amministrazione, continuiamo a portare avanti un programma che prevede, per la cura dei beni comuni urbani, forme di collaborazione attiva da parte dei cittadini. – ha dichiarato l’assessore Cretella – L’Amministrazione, con questo nuovo progetto di vigilanza ambientale, affidato all’Associazione di Volontariato Guardie Ambientali, vuole promuovere più ampie procedure partecipative che possano portare a valorizzare la responsabilità, propria e dei cittadini, per un’attività di collaborazione sociale utile alla produzione di servizi collaborativi anche al fine di ottimizzare o di integrare l’offerta di servizi pubblici.

In tal senso, il progetto “Ambiente pulito”, presenta tutti i requisiti di un vero e proprio patto di collaborazione concernente iniziative sociali e di servizio di pubblica sicurezza e ambientale sul territorio comunale, che l’Associazione svolgerà in collaborazione con il Comando di Polizia Municipale. La convenzione ha una durata sperimentale di 6 mesi, a decorrere dal 1° Luglio al 31 dicembre 2020, e potrà essere rinnovata solo con un ulteriore atto amministrativo e accordo tra le parti.”

Sul progetto è intervenuta anche la presidente della commissione consiliare sull’Ambiente, Evelina D’Alessandro, esprimendo la propria soddisfazione e quella dell’amministrazione comunale per la realizzazione di un progetto attraverso il quale, Comune e cittadini, definiscono l’ambito degli interventi di cura dei beni comuni urbani con una gestione condivisa degli stessi beni con carattere di continuità e di inclusività.

“I patti di collaborazione come questo – ha aggiunto Evelina D’Alessandro – riconoscono e valorizzano gli interessi di cui sono portatori i cittadini attivi, contribuendo così al perseguimento meritevole dell’interesse generale e pubblico.”

Come specificato anche dai rappresentati dell’Associazione, l’accordo stipulato con l’Amministrazione comunale, prevede che i volontari si occupino dei controlli sulla popolazione canina con verifica del rispetto della corretta detenzione da parte dei cittadini detentori, con particolare attenzione alla raccolta delle deiezioni e del possesso del materiale per la rimozione delle stesse, lungo strade e parchi cittadini, del monitoraggio del comportamento dei cittadini per limitare la dispersione sul suolo pubblico delle mascherine, guanti e mozziconi di sigaretta.

Gli stessi volontari effettueranno controlli a campione sulla raccolta differenziata dei rifiuti da parte dei cittadini nei quartieri dove il servizio è già attivo. Nelle restanti parti del territorio del Comune, verranno controllati i cassonetti indifferenziati per evitare che i cittadini possano abbandonare rifiuti diversi da quelli consentiti e ne verrà data successiva comunicazione al Comando di Polizia municipale che provvederà ad accertare eventuali infrazioni. Verranno effettuati, sempre grazie all’associazione, controlli su tutto il territorio, contrade comprese, verificando la presenza di eventuali discariche abusive.

L’assessore Cretella si è poi soffermato sulla campagna contro le cicche di sigarette che l’Amministrazione lancia proprio in questi giorni.

“Causa Covid-19 ci ritroviamo a intraprendere questa campagna qualche mese dopo quanto inizialmente prefissato, ma è solo la prima di una serie di iniziative informative e di sensibilizzazione che vogliamo portare avanti con continuità e che avranno come tema comune l’attenzione per la pulizia delle strade della nostra città. I volontari delle guardie ambientali ci daranno una mano fattiva anche in questo e già dai prossimi giorni distribuiranno ai cittadini, durante i loro giri in città, anche dei porta cicche da poter utilizzare per evitare di continuare a coltivare quella brutta abitudine del buttare per terra i mozziconi di sigarette”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close