Città

Conto alla rovescia per il rito del fuoco: tutto pronto per la festa di Sant’Antonio Abate

Sta per ripetersi il rito del fuoco di Sant’Antonio Abate, sul sagrato dell’omonima chiesa di Campobasso dove, ogni 17 gennaio, in tanti si radunano per prendere parte a un evento in cui i cittadini del capoluogo si identificano.

Nel giorno in cui prende il via ufficialmente la festa del Carnevale i preparativi iniziano dalle prime ore della mattina, coinvolgendo non solo i residenti del quartiere.

Alle 8.30 alla celebrazione eucaristica della mattina, fa seguito la benedizione del pane. Solo un’ora più tardi il fuoco in onore del Santo viene acceso e benedetto e dopo la messa delle 11, alle 12 si tiene la tradizionale benedizione degli animali. Proprio quest’ultima è particolarmente suggestiva per la presenza di cavalli, conigli, maiali, cani, gatti e galline che insieme ai loro padroni attendono la fatidica benedizione.

Nel pomeriggio, alle 17, è poi il momento della processione lungo le strade del quartiere, segue la celebrazione eucaristica.

Infine, alle 20 il momento tanto atteso: quello dello spettacolo musicale ‘Ulesse areturnà a Sant’Antuon’, le canzoni campobassane e le maitunate di Nicola Mastropaolo con Antonio Mandato e la straordinaria partecipazione di Giuliano Civetta, Alessandro Serino, Amerigo Malzone e Danilo Ramacciati.

Un appuntamento, quello in programma per il prossimo 17 gennaio, particolarmente atteso e che fa seguito all’evento con il quale Nicola Mastropaolo e Antonio Mandato hanno chiuso il 2018 a Piazzetta Palombo, dove il maltempo ha però reso necessario una chiusura anticipata dello spettacolo.  La speranza ora è, infatti, quella che in occasione di Sant’Antonio Abate il meteo sia clemente e permetta a tutti coloro che vorranno di partecipare a una delle feste più sentite che vengono celebrate nel centro cittadino.

 

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close