CittàCronaca

Danni, fango e detriti al cimitero: la parte nuova del camposanto non regge alla furia dell’acqua

La bomba d’acqua abbattutasi su Campobasso ha provocato disagi e danni nella parte nuova del cimitero di via San Giovanni. Fango e mattonelle divelte sotto la furia dell’acqua che ha letteralmente inondato le cappelle. Allagati anche i corridoi all’interno dei quali sono distribuiti i vari loculi.

La parte più nuova del cimitero non ha tenuto alla furia della bomba d’acqua abbattutasi su Campobasso.

Una zona estesa del camposanto del capoluogo che avrebbe bisogno di manutenzione soprattutto per ciò che concerne la pulizia dei tombini, che in casi simili non permettono all’acqua di defluire.

Il fango ha inondato anche diverse zone dove sono in corso i lavori e la pavimentazione non è stata ancora ultimata.

Si tratta di una zona già impervia da attraversare per quanti vogliono fare una visita ai propri defunti. Anche in condizioni normali, senza pavimentazione il rischio cadute è alto e bisogna stare attenti a dovesi mettono i piedi.

Intanto, a dirsi indignati i parenti delle vittime che chiedono interventi manutentivi capaci di impedire che, con il maltempo, possano ancora verificarsi simili situazioni.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close