CB e dintorniCittà

Ponte di Ferragosto, Campobasso non si svuota. Tra natura e cultura, tra sole e montagna: ecco cosa faranno i molisani

Mancano ormai poche ore, e sotto l’afa che toglie il respiro si ripropone sempre la solita domanda che finisce per mandare in crisi anche la comitiva più tranquilla: cosa fare a Ferragosto?

A dispetto degli anni passati la città capoluogo, almeno fino ad oggi 14 agosto, non sembra essere rimasta deserta. Con il solito traffico cittadino e alcuni bar del centro presi d’assalto nella giornata che anticipa il 15. In molti, infatti, con il ferragosto che capita di giovedì ne approfitteranno per un fine settimana lungo a partire da domani.

Finalmente, comunque, per molti sono arrivate le tanto adorate ferie e anche per i molisani, i giorni più importanti dell’estate possono rappresentare un’opportunità per allontanarsi dallo stress lavorativo e dai vari problemi della vita quotidiana, lasciando spazio a viaggi, brevi o lunghi che siano, la partecipazione ad eventi interessanti e alle classiche gite fuori porta.

Per coloro che hanno deciso di trascorrere un po’ di tempo lontano da casa, facendo un giro tra gli operatori turistici della città si può notare come la Puglia e la Sardegna siano le mete più gettonate, seguite da Emilia Romagna e Sicilia.

In calo le città d’arte, molto probabilmente anche a causa del caldo torrido che le attanaglia in questi giorni.

Di nicchia, ma comunque piacevoli e rilassanti sono, invece le vacanze in montagna, adatte soprattutto a famiglie e anziani, che desiderano rilassarsi al fresco lontano dal caos delle coste.

Per quanto riguarda i viaggi oltre-confine, spiccano, tra tutte, le mete del mediterraneo capitali del divertimento, come Ibiza e Mykonos, seguite dall’arcipelago delle Maldive e delle Canarie.

Per chi invece, a causa di vari motivi, non avrà la possibilità di andarsene fuori non c’è da demoralizzarsi. Anche il Molise, per la settimana più rovente dell’estate sarà luogo di moltissimi ed interessanti eventi.

Tra storia, arte, cultura e tradizioni il 15 agosto molisano non sarà, quindi, da sottovalutare, partendo ad esempio dal centro costiero più popoloso.

La notte del 15 agosto di ogni anno, la città di Termoli rievoca uno degli eventi più importanti della sua storia. Luci e spettacoli pirotecnici infiammano il Castello Svevo per ricordare l’assalto al Borgo Antico delle truppe ottomane che risale al 1566 e che la popolazione riuscì a contrastare con una coraggiosa resistenza.

Iva Zanicchi, invece, animerà con la sua voce Campomarino a partire dalle 21.30.

Per gli eventi culturali, il Museo Sannitico di Campobasso sarà la cornice della mostra fotografica di Dante Gentile Lorusso e Mauro Presutti intitolata ‘Inseguendo la luce’, una mostra il cui centro tematico e artistico è costituito dalla ricerca della luce. Le opere esposte, tra fotografia e pittura tridimensionale, hanno come obiettivo quello di rivelare il suo ruolo fondativo nelle cose.

Infine, per chi ama la natura, in Molise ha carta bianca. Partendo dal Parco Nazionale, passando per Campitello Matese, fino al lago di Guardialfiera, senza citare le innumerevoli oasi verdi presenti in regione, luoghi incontaminati che rappresentano le cornici delle scampagnate di moltissime persone.

Questi sono solo alcuni dei tantissimi eventi che rendono vivo il ferragosto del Molise, uno scrigno di bellezze inesplorate, intrecciate tra borghi, natura e tradizioni.

Pierpaolo Gabrieli

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close