Città

SOS per la riapertura della Biblioteca Albino. La città capoluogo da due anni senza il suo presidio culturale

Torna di attualità la richiesta di apertura della Biblioteca Albino di Campobasso, dopo che il sindaco Battista è tornato a sollecitare il Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo, affinché la struttura possa essere riaperta con urgenza.

La struttura è ormai chiusa al pubblico da circa due anni, ovvero dal 1° settembre 2016. Dopo 13 giorni da quella data venne siglato l’accordo con cui la Biblioteca passava da proprietà della Provincia al Mibact, con l’obiettivo di valorizzare l’importante presidio culturale. Tuttavia, da quel giorno, nulla è avvenuto.

Lo scorso 19 giugno il Consiglio comunale ha anche approvato una mozione per dare mandato al sindaco di farsi interprete dell’assoluta necessità di restituire al più presto quel luogo di cultura alla città capoluogo di regione.

Impegno al quale sono succedute due missive indirizzate al ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisolo.

Da Roma però, almeno per il momento, non sono arrivate né risposte, né tantomeno rassicurazioni.

Intanto, da qualche tempo, in città e nei pressi di Palazzo San Giorgio sono comparsi alcuni manifesti abusivi con i quali si annuncia la morte della Biblioteca Albino.

 

 

 

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close