Città

‘Vivi la tua Città’ nel centro storico di Campobasso: sabato 15 novembre tanti eventi nel borgo antico. Colagiovanni: “Un evento di medio-alta qualità a costo zero”

L'assessore comunale Salvatore Colagiovanni
L’assessore comunale Salvatore Colagiovanni

‘Vivi la tua Città’ torna a distanza di un mese e mezzo dalla riuscita manifestazione del centro cittadino dello scorso 27 settembre. Sabato 15 novembre, dalle 18 a mezzanotte, a essere illuminato con eventi culturali, musicali e itinerari enogastronomici.

“Domani pomeriggio, martedì 4 novembre 2014, incontrerò la maggioranza di Palazzo San Giorgio, per presentare ai miei colleghi amministratori la seconda edizione di ‘Vivi la tua Città’, che è in programma sabato 15 novembre dalle ore 18 a mezzanotte”: ad affermarlo l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Campobasso, Salvatore Colagiovanni.

“Abbiamo in mente – prosegue l’assessore Salvatore Colagiovanniun secondo appuntamento, seppur a distanza molto ravvicinata, dell’evento che grande successo ha riscosso lo scorso 27 settembre, sempre rigorosamente a costo zero. Illustrerò il progetto ai colleghi della maggioranza, ai consiglieri delegati e agli assessori, sperando che tutti approvino la nuova iniziativa, tesa a ripopolare il borgo antico di Campobasso, la culla dalla quale è nata la nostra città. In caso contrario, ognuno si assumerà le sue responsabilità. Vogliamo accendere i riflettori su una zona di Campobasso, da rivalutare e che sarà oggetto di provvedimenti che riguardano la viabilità. Gli assessori Chierchia e Bucci e il consigliere delegato al centro storico, De Bernardo, stanno già lavorando in tal senso. Il borgo antico a noi sta a cuore, così puntiamo a ripopolarlo con l’obiettivo di restituire respiro all’area commerciale. Rivaluteremo Piazzetta Palombo e, a breve, sarà pubblicato il bando per la gestione di uno dei posti più caratteristici della città. L’evento del 15 novembre, se la maggioranza mi darà il benestare approvando l’atto di indirizzo programmatico, sarà solo il primo atto per iniziare a rivalutare il centro storico cittadino, da troppi anni abbandonato. Sono convinto che i miei colleghi approveranno il progetto di ‘Vivi la tua città – Centro Storico’, ribadisco per la seconda volta a costo zero e con un livello qualitativo medio-alto. Questa è la dimostrazione che stiamo facendo fatti e non chiacchiere. Il 15 novembre sarà quasi inverno e confidiamo in una bella serata, dal punto di vista meteorologico, per poter rivivere momenti analoghi a quelli dello scorso 27 settembre”.

L’assessore Salvatore Colagiovanni volge uno sguardo al passato, proiettandosi all’imminente futuro: “Siamo passati dalla fase di inerzia a quella di un lavoro serio e fitto, per rivitalizzare la città di Campobasso. Nel quinquennio che ci attende, dunque, non potremo far altro che migliorare. Oltre all’evento del 15 novembre, stiamo già pensando a un Natale diverso da quello degli ultimi anni. Sarà un mese di dicembre durante il quale punteremo a far tornare, in città, l’armonia di una festività che deve evocare gioia e divertimento, sia tra le nuove generazioni che tra quelle più mature. L’impegno è massimo, perché se lavoriamo bene a trarne giovamento è l’intera città e, soprattutto, quel commercio cittadino da rilanciare”.

Il sindaco Antonio Battista con il consigliere comunale Francesco De Bernardo
Il consigliere comunale Francesco De Bernardo (in piedi)

“L’evento nel centro storico del 15 novembre – le affermazioni del consigliere delegato, Francesco De Bernardosarà il primo momento di una politica rivolta al nostro borgo antico. Sarà un modo per ricondurre i cittadini nel centro storico, mostrando loro un lato che, forse, non hanno mai avuto modo di vedere. Illuminato a giorno con eventi musicali, culturali ed enogastronomici, tipici del nostro Molise. Proprio oggi, lunedì 3 novembre, ho girato per tutto il pomeriggio nei caratteristici vicoli cittadini. Non posso non ammettere di aver notato zone con un particolare degrado, che non vuol dire solo sporcizia. Davanti agli ingressi di alcune abitazioni, ad esempio, ho visto che i proprietari delle case sono costretti a ‘recintare’, se così può dirsi, l’ingresso con dei mezzi di fortuna, spesso piante, in maniera da non permettere a qualche automobilista indisciplinato di barricare i portoni, attraverso improbabili parcheggi. È nostro compito restituire alla città il suo borgo antico, spesso sottovalutato ma che, invece, con gli opportuni accorgimenti potrebbe attirare il grande turismo. Partiremo dal 15 novembre per fare del centro storico di Campobasso il fiore all’occhiello del capoluogo molisano”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close