CittàComune

Campobasso, per i dipendenti comunali finisce lo smart working. Ma anche ad agosto il Consiglio continua a riunirsi in modalità telematica

Da ieri, 1° agosto 2020, per i dipendenti del Comune di Campobasso si è conclusa la fase dello smart working.

A stabilirlo è stata una delibera della Giunta Gravina con cui l’amministrazione di Palazzo San Giorgio ha decretato di cessare, dalla data del 31.07.2020, l’efficacia del Regolamento temporaneo per l’adozione del lavoro agile (smart working) e di altre misure di contrasto all’emergenza sanitaria COVID-19, approvato con delibera di Giunta Comunale n. 64 del 13.03.2020 e prorogato con delibera di Giunta Comunale n. 90 del 10.04.2020.

Una decisione che arriva a seguito di quanto affermato, nella circolare del Ministro per la Pubblica Amministrazione, con cui si evidenzia la necessità di ciascuna pubblica amministrazione nel definire il percorso di ritorno alla normalità.

Nel contempo il Comune ha avviato un percorso di verifica del documento di valutazione dei rischi per valutare se al lavoro in presenza bisognerà affiancare il lavoro da casa.

Una decisione quella attuata dall’amministrazione di Palazzo San Giorgio in controtendenza con il Dpcm che ha prorogato lo stato di emergennza del Paese al prossimo 15 ottobre e che di fatto ha esteso ulteriormente lo smart working almeno fino all’autunno.

Tuttavia, a destare clamore non è tanto il provvedimento dell’amministrazione Gravina, quanto più la convocazione del Consiglio comunale che per gli inquilini di Palazzo San Giorgio continua a essere in modalità telematica.

Quindi mentre i dipendenti comunali dovranno tornare in ufficio sono in molti quelli che si chiedono come mai al vaglio dell’amministrazione di Palazzo San Giorgio non ci siano soluzioni per prevedere la ripresa delle sedute consiliari e delle commissioni in presenza.

Da tempo perfino a Palazzo D’Aimmo, sede del Consiglio regionale, i lavori sono ripresi, nel rispetto delle nromative anti contagio, in presenza.

A sollevare la questione anche la consigliera comunale del PD, Bibiana Chierchia che Facebook scrive: “Torneremo finalmente anche noi consiglieri comunali in presenza?”

“Hanno riaperto, in ordine cronologico le chiese, le attività commerciali, le discoteche, i luoghi dello sport.
Purtroppo ancora solo sulle scuole qualcuno ancora tenta, colpevolmente e vigliaccamente, di traccheggiare. E noi? E i lavori del Consiglio e delle Commissioni consiliari? E l’attività e il confronto democratico, quando tornerà in presenza qui a Campobasso?”, chiede l’esponente del centrosinistra.

Intanto, è stato già stabilito come l’Aula di Palazzo San Giorgio tornerà a riunirsi il prossimo 11 agosto per discutere, in seduta monotematica, delle misure economiche e sociali da adottare nel post covid.

Ma come si riunirà questa volta l’Assise comunale? Ovviamente in modalità telematica!

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close