Comune

“È più estate in…Comune”, a Campobasso successo per la quarta edizione del Campus per i bambini della città. Il grazie dell’assessore Salvatore agli organizzatori

campi_estiviC’è chi ha lavorato in maniera estenuante per superare le ristrettezze economiche con cui gli Enti locali devono fare i conti attualmente, pur di offrire ai bambini del capoluogo un’estate degna di essere ricordata. Per le mattinate spensierate trascorse all’aria aperta, in piscina, alla fattoria didattica o anche per quelle escursioni in alcuni dei luoghi simbolo di Campobasso, come ad esempio il centralissimo Museo dei Misteri, dove la magia degli ingegni del Di Zinno riesce sempre a coinvolgere grandi e piccini.

Tutte attività queste, realizzate all’interno della quarta edizione del Campus “E’ più estate in… Comune”, progetto promosso dal Comune di Campobasso e reso possibile grazie all’impegno della referente, Mariangela Polisena, agli operatori comunali e ai numerosi volontari del Servizio Civile impegnanti nel progetto ‘Arancio Molise’.

Un’esperienza unica ed entusiasmante per tutti, che ha visto diverse generazioni lavorare fianco a fianco per trascorrere un’estate all’insegna del divertimento, non tralasciando ovviamente l’aspetto didattico.

Non solo dunque momenti ricreativi, dato che nei locali di via Muricchio sono state messe in pratica ogni giorno una serie di attività pittoriche, manipolative, espressive e musicali, tra l’altro propedeutiche all’evento conclusivo del campus: la rappresentazione del musical ‘La Bella e la Bestia’. Una fiaba sempre attuale, interpretata dai bambini che in questo modo hanno avuto l’opportunità di scoprire l’importanza della dimensione comunicativa e sociale che si cela nel teatro.

Un grazie per la bellissima esperienza offerta alla cittadinanza è arrivato proprio dall’assessore alle politiche sociali, Alessandra Salvatore che ha voluto esprimere la propria riconoscenza nei confronti di chi si è adoperato concretamente per realizzare tutto ciò.

Tra questi anche il sovrintendente capo Francesco Simonelli, per la dispobilità con la quale ha illustrato ai più piccoli le norme basilari dell’educazione stradale, così come l’associazione ‘Thelonious Monk’ per aver concesso gli spazi comunali da loro gestiti. Non vanno poi nemmeno dimenticati i partner ‘esterni’ che hanno in qualche modo contribuito a rendere speciali i mesi estivi, come ad esempio la fattoria ‘Colle San Pietro’ di Campodipietra, lo ‘Sporting Club’ di Campobasso e il villaggio turistico ‘Onda Magica’ di Castropignano.

fab.ab.

 

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close