CB e dintorniCronaca

Coronavirus: in Molise nessun caso. L’allerta resta alta: attivate due linee telefoniche

Rinviata a data da destinarsi la riunione Unilever al ministero in programma per domani

Emergenza Coronavirus: in Molise nessun caso. Buona notizia per la ventesima regione dove, da questa sera sono state attivate due linee telefoniche per i cittadini.

Una misura per non continuare ad intasare le linee telefoniche del 118. Molte persone infatti stanno chiamando il 118 per avere delle semplici informazioni, occupando le linee a coloro che magari hanno bisogno di soccorso con urgenza.

I numeri da contattatare sono:

0874 313000 

0874 409000.

Risponde personale medico e le linee, operative dalle 8,00 alle 24,00, sono dedicate alle segnalazioni o alle richieste di informazioni degli utenti di rientro in Molise, che abbiano soggiornato nelle aree a rischio negli ultimi 14 giorni.

L’appello è, ovviamente, rivolto al senso di responsabilità della popolazione auspicando un uso consapevole e appropriato dei numeri dedicati, analogamente a quello del 118,  quest’ultimo da utilizzare esclusivamente per le richieste di soccorso sanitario.

Si ricorda, comunque, che per ricevere informazioni i cittadini possono rivolgersi anche al Numero verde 1500, attivo 24 ore su 24, istituito dal Ministero della Salute.

Intanto, domani il premier Conte e il capo della Protezione Civile Borrelli, insieme ai ministri, incontreranno tutti i presidenti delle regioni. Obiettivo coordinare gli interventi per gestire al meglio l’emergenza che il Paese si trova a gestire.

Nel pomeriggio di oggi, 24 febbraio, un vertice in Prefettura ha avuto come obiettivo quello di valutare le misure precauzionali già in essere e quelle da programmare in relazione alla presenza, in altre aree del territorio nazionale, di un cluster di infezioni da coronavirus.

Insieme al Prefetto, Maria Guia Federico, il presidente Toma, il vicario reggente della Prefettura di Isernia, i sindaci di Campobasso e Isernia, i presidenti delle due province, i vertici delle Forze di polizia territoriali, dei Vigili del Fuoco e del Comando Militare regionale, il capo del competente Dipartimento regionale, il sub Commissario ad acta della Sanità, il commissario straordinario  dell’Asrem, il direttore del Dipartimento Unico di prevenzione dell’Azienda sanitaria, il responsabile del Servizio 118,  il dirigente del servizio regionale di Protezione Civile, il Referente  della Croce Rossa Italiana.

Nel corso dell’incontro è stato fatto il punto della situazione in ambito regionale, al momento non si registrano casi sospetti o di positività al virus.

Al vaglio anche le misure sin ora attivate: ovvero l’ordinanza del governatore finalizzata a garantire una costante ed attiva sorveglianza contro la potenziale diffusione del virus, nonché nel potenziamento dei servizi di emergenza sanitaria e di protezione civile.

All’esito della riunione è emerso che ogni struttura operativa ha attivato le procedure di pre-allertamento per fronteggiare ogni  possibile evoluzione dello scenario.

Le scuole in Molise resteranno aperte e 20 sono le persone in quarantena. Si tratta di coloro che hanno avuto contatti con le zone a rischio, ma le loro condizioni di salute non destano alcuna preoccupazione.

Al termine della riunione in Prefettura il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha riferito quanto emerso al Consiglio comunale tornato a riunirsi nel pomeriggio.

L’invito, già veicolato a livello nazionale, è stato ribadito anche dal primo cittadino è quello di evitare assemblamenti in occasione del Carnevale.  “Ma – ha detto Gravina all’aula – è solo in via precauzionale. Al momento nonc’è alcuna emergenza e nessuna restrizione”.

Recependo le direttive del Ministero della Salute riguardanti il Coronavirus, il Gabinetto del Ministero dello Sviluppo economico ha annullato tutti i Tavoli ministeriali già in programma.

Alla luce di questa decisione, l’incontro per lo stabilimento Unilever di Pozzilli, previsto al Mise per domani mattina, martedì 25 febbraio 2020, è stato rinviato a data destinarsi.

In arrivo nelle prossime ore a Campobasso 200 allievi della scuola di Polizia di Piacenza. Tutti saranno sottoposti a controlli.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close