Cronaca

Mazzette da 500 euro per assicurarsi un anno di Servizio Civile, ma c’è chi si ribella al sistema. Il presidente della Onlus Il Buon Samaritano accusato di estorsione e abuso d’ufficio

Il blitz a via Colitto
Il blitz a via Colitto

Stop Poverty e Giobbe sono i due progetti di Servizio Civile realizzati presso la Onlus ‘il Buon Samaritano’ a essere finiti sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti, dopo che ieri mattina, mercoledì 7 ottobre, negli uffici della Regione di via Colitto, ha fatto visita la Polizia. La Squadra Mobile di Campobasso si è recata negli uffici dell’ente per acquisire la documentazione della Onlus, dopo una serie di segnalazioni arrivate da alcuni giovani ai quali il funzionario della Regione, nonché presidente del ‘Buon Samaritano’, Francesco Colucci, avrebbe chiesto delle mazzette per la selezione al Servizio Civile.

I reati contestati, a quello che al momento è l’unica persona iscritta nel registro degli indagati, vanno dall’estorsione all’abuso d’ufficio, dato che nella medesima graduatoria del progetto ‘Giobbe’ i due idonei selezionati sono il figlio del funzionario e la compagna.

500 euro la somma, pagabile anche a rate, che Colucci avrebbe richiesto ad almeno 4 ragazzi che hanno deciso di non sottomettersi al sistema e di denunciare l’accaduto. Una cifra, quella richiesta dal funzionario ai giovani in cerca di occupazione, che sarebbe servita come investimento per assicurarsi un’entrata annuale di poco più di 400 euro mensili. Secondo indiscrezioni a incastrare il presidente della Onlus, che fino a ieri sera è stato ascoltato dagli inquirenti, ci sarebbe anche una registrazione.

Non si sbilancia al momento il legale di Colucci, l’avvocato Giuseppe Fazio che prima di avanzare alcuna ipotesi, attende di visionare il fascicolo d’inchiesta.

Come si ricorderà il nome di Colucci fu coinvolto nell’inchiesta delle spese pazze in Consiglio regionale, ai tempi di Michele Picciano, di cui Colucci era stretto collaboratore. Al Buon Samaritano, infatti, l’ex presidente del Consiglio Picciano concesse contributi per alcune migliaia di euro.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close