Garante per i diritti della persona, la maggioranza di Palazzo D’Aimmo non raggiunge il quorum. Iorio indica Di Sabato

L'ex Governatore Michele Iorio, oggi consigliere regionale d'opposizione
L’ex Governatore Michele Iorio, oggi consigliere regionale d’opposizione

Il Consiglio regionale del Molise non è riuscito a eleggere il Garante per i diritti della persona. La maggioranza si è fermata a quota otto voti, non raggiungendo così il quorum previsto per l’elezione.

L’ex governatore Michele Iorio aveva indicato nell’ex assessore e consigliere regionale di Rifondazione Comunista, Italo Di Sabato, “guardando oltre le posizioni e i colori politici”.

 

“La figura giusta – scrive Iorio in una nota – per ricoprire questa carica, istituita con legge regionale numero 17 del 9 dicembre del 2015, credo sia Italo Di Sabato per la indiscussa moralità, specifica e comprovata formazione, competenza ed esperienza nelle discipline afferenti alla tutela dei diritti umani. Un’indicazione scevra da qualunque vicinanza politica con il solo scopo di garantire il ruolo di terzietà  e  di complementarietà nel lavoro che svolge con tutti i soggetti pubblici, privati, istituzionali che operano  attivamente sul territorio, perché solo l’esecuzione di questa forte azione sinergica può rendere più esigibili ed effettivi i diritti fondamentali”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close