PD, avviata la riorganizzazione della federazione di Isernia. Buono, Cacciavillani, Capone e Conti nel comitato di garanzia

LOGO_PDCon l’individuazione dei garanti fino al congresso, è iniziato il processo di riorganizzazione della Federazione di Isernia del Partito Democratico. Dopo le dimissioni del segretario di Federazione e la fuoriuscita di alcuni iscritti, l’attività del PD a Isernia è ripresa con le primarie per l’elezione del segretario nazionale alla quale hanno partecipato numerosi simpatizzanti (quasi quattromila). A renderlo noto, attraverso un comunicato stampa, è la segreteria regionale del Partito Democratico.

“Il primo obiettivo sarà quello di ricostituire un coordinamento territoriale, espressione di tutti i circoli PD della Provincia pentra e di avviare la pianificazione delle discussioni locali, a partire da quelle decise dall’Assemblea di Termoli il 27 maggio per le elezioni regionali. Serve dare voce a tutti coloro che si stanno avvicinando al Partito Democratico, finalmente in grado di offrire il loro contributo alla ricostruzione della Federazione di Isernia.

“Molti temi meritano una discussione e una rappresentazione efficace, a supporto o in rapporto dialettico con le istituzioni – afferma la segreteriaI servizi al territorio, o, ancora, lo sviluppo in un momento in cui vanno accelerati i bandi per l’area di crisi e lavorare per rafforzare quanti stanno impegnandosi per mobilitare risorse pubbliche ulteriori”.

L’obiettivo è quello di creare un clima di fiducia, ma soprattutto avviare un dialogo costruttivo che porti a rafforzare l’organizzazione capillare del partito.

Un esempio, è stata già pianificata la Festa Provinciale di Isernia, che si svolgerà a Montaquila, in coincidenza con l’inaugurazione del circolo PD del Comune. “La valle del Volturno è uno dei territori che si stanno dimostrando più attivi e dinamici”, sottolineano dalla segreteria del PD.

Sono indicati nel comitato di Garanzia: Stefano Buono, Maurizio Cacciavillani, Franco Capone e Mariantonietta Conti. L’ok è giunto nel corso della segreteria regionale del PD svoltasi lunedì scorso, 3 luglio, d’intesa con il partito nazionale. “Una procedura snella e veloce che serve a non perdere tempo in presenza di necessità organizzative e di rappresentanza”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close