Sezioni Primavera, a Palazzo D’Aimmo interpellanza del consigliere regionale Niro

Il consigliere regionale Vincenzo Niro
Il consigliere regionale Vincenzo Niro

Il consigliere Vincenzo Niro ha presentato un’interpellanza al Presidente della Giunta regionale, in relazione alla condizione di particolare criticità in cui si trovano gli enti locali che svolgono il servizio di “Sezioni Primavera”.

Quello delle Sezioni Primavera – scrive, in una nota, l’ex Presidente del Consiglio regionale – è un servizio colto ad integrare l’offerta educativa, estendendola in forma sperimentale ai bambini dai due ai tre anni, in attuazione di quanto previsto dalla Legge 27 dicembre 2006 n. 296, commi 630 e 1259, dell’art.1, e dal conseguente accordo, sottoscritto il 14 giugno 20007, tra il Ministero della Pubblica Istruzione, il Ministero delle Politiche per la Famiglia, il Ministero della Solidarietà sociale, le Regioni, le Province Autonome di Trento e Bolzano, le Province, i Comuni e le Comunità Montane.

La Regione Molise, fin dal 2007, ha garantito – prosegue il comunicato stampa – con il proprio intervento finanziario il funzionamento del servizio Sezioni Primavera in tutti quei comuni che non erano rientrati nei finanziamenti ministeriali. Attualmente, però, non risultano erogati i saldi relativi agli anni educativi compresi tra 2013/2014 e 2016/2017 e conseguentemente, le società di servizi, soprattutto cooperative, che hanno operativamente garantito l’attivazione, ogni anno, delle Sezioni Primavera, si trovano in gravi difficoltà finanziarie, al punto che si paventa la possibilità di un’interruzione del servizio per il prossimo anno educativo 2017/2018.

Il consigliere Niro ha inteso – conclude la nota – evidenziare tale situazione per sollecitare immediati interventi dell’esecutivo regionale, che scongiurino il rischio di una interruzione di un servizio rivelatosi nel tempo di grande aiuto per la famiglie con bambini dai 24 ai 36 mesi.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close