Ebola, al Neuromed l’approfondimento sulle misure di prevenzione per il personale sanitario

locandina ebolaConoscere le tecniche di gestione e prevenzione di una patologia infettiva che sta preoccupando la popolazione di tutto il mondo, al fine di migliorare la sicurezza degli operatori sanitari. Questo l’obiettivo del convegno, promosso dal Neuromed sulla malattia da virus Ebola. L’incontro dal titolo ‘Rischio da Ebola: misure di prevenzione per il personale sanitario’ si terrà domani, 17 dicembre 2014, a partire dalle 9, presso il Parco Tecnologico di Pozzilli. Rivolto agli operatori sanitari, ai tecnici del settore tecnico-manutentivo e ai responsabili dei servizi di prevenzione e protezione dell’Istituto, l’incontro intende fornire valide informazioni anche a tutti coloro che intendono approfondire un tema così attuale e di rilevante interesse socio-sanitario.

“Ebola è una malattia infettiva altamente contagiosa con un elevato indice di mortalità – spiega il direttore sanitario dell’Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed, Edoardo Romoli – che ha colpito, secondo gli ultimi dati, 17.800 persone con 6331 decessi. In Italia due sono i centri di riferimento per la cura di questo tipo di pazienti: l’Ospedale Spallanzani di Roma e l’Ospedale Sacco di Milano.  L’incontro promosso intende fornire un’informazione corretta e aggiornata agli operatori sanitari in merito a questa grave patologia infettiva, alle professionalità che operano all’interno dell’Istituto. Non dimentichiamo che sono proprio coloro che operano all’interno degli ospedali a essere più a rischio proprio perché a contatto con i pazienti infetti. Solo tramite una conoscenza approfondita con esperti del settore – continua Romoli – saremo in grado di gestire il problema, nella remota ipotesi in cui dovessimo confrontarci con la malattia o con qualsiasi altra emergenza infettiva di pari gravità. Indispensabile, in particolare, avere ben presenti le misure da adottare per ciò che concerne i dispositivi individuali nonché i provvedimenti comportamentali da attivare. Siamo convinti che i comportamenti virtuosi, tra cui la formazione del personale sanitario, siano alla base di effetti positivi nella gestione sanitaria non solo del nostro istituto, ma di tutta la comunità. Migliorare la sicurezza del nostro centro e ampliare le competenze dei nostri operatori rappresentano – conclude lo specialista – obiettivi cardini dell’approccio organizzativo dell’Istituto Neuromed, che pone al centro del proprio servizio l’interesse del cittadino e la tutela della salute”.

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close