‘Festa dello sport 2014’: al Coni premiati Francesco De Lellis e Carmine Dato

festa sport
Il presidente della Fidal, Matteo Iacovelli, tra Francesco De Lellis e Carmine Dato

Si è svolta, nella sala CONI di Campobasso, la ‘Festa dello sport 2014’, manifestazione nel corso della quale sono state conferite onorificenze a società sportive, tecnici, dirigenti ed atleti, che si sono particolarmente distinti nell’anno che sta per concludersi. Copiosa la rappresentanza delle autorità locali.

In sala Antonio Battista, sindaco di Campobasso; Rosario De Matteis, presidente della Provincia di Campobasso; Carmelo Parpiglia, consigliere regionale con delega allo sport; ospiti di Guido Cavaliere, presidente del Coni Molise.

Il sindaco ha sottolineato il ruolo fondamentale delle società sportive, che devono affiancare, facendo ricorso a tecnici qualificati, gli altri due pilastri in ambito pedagogico costituiti dalla famiglia e dalla scuola.

Matteo Iacovelli, presidente della FIDAL Molise, ha consegnato a Francesco De Lellis uno degli ambiti riconoscimenti: insignito in qualità di dirigente “per l’impegno profuso da oltre 25 anni per la promozione dell’atletica leggera a ogni livello”.

Rosario De Matteis e Antonio Rosari hanno conferito a Carmine Dato, presidente del Gruppo Sportivo Virtus Campobasso, la stella di bronzo al merito sportivo “per la dedizione, le doti organizzative ed il modus agendi zelante, che hanno contraddistinto da quasi trent’anni il suo operare pro atletica leggera e lo stile/lungimiranza nel favorire l’affacciarsi delle giovani generazioni alla regina degli sport”.

Prima del congedo, Cavaliere, oltre a ringraziare quanti sono intervenuti, ha elogiato il suo staff che tra le svariate ed indiscusse qualità ha senz’altro il merito di sapersi muovere in maniera compatta al fine di conseguire risultati lusinghieri.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close