Il Governo Renzi taglierà i Patronati, Michele Petraroia si oppone con una petizione

L'Assessore regionale al Lavoro, Michele Petraroia e il Dirigente, Alberta De Lisio
L’Assessore regionale al Lavoro, Michele Petraroia e il Dirigente, Alberta De Lisio

Bisogna tagliare e così nella Legge di Stabilità 2015, per risparmiare, è previsto lo sforbiciamento dei Patronati che porterà ad una riduzione di spesa pari a 150 milioni di euro, passando dai 420 milioni di Fondo Nazionale a 270 milioni di euro.

Una scelta non condivisa dal vice presidente della Giunta molisana, Michele Petraroia che parla di un “errore dalle gravi conseguenze”. Secondo Petraroia questi Enti non solo offrono servizi a fasce deboli come migranti, disoccupati, giovani ed anziani per aiuti nella compilazione di moduli e domande ma soprattutto non sono uno spreco pubblico. Spesso il loro lavoro viene svolto a titolo gratuito e porta ben 657 milioni di euro di risparmio nelle casse dello Stato. Un attacco alla fascia debole che il vicepresidente vuol contrastare con una petizione nella quale si chiede la modifica al taglio dei Patronati previsto nella Legge di Stabilità 2015.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close