Sport

La 41^ edizione riconferma il successo della Su&Giù. Nonni, bambini e amici a quattro zampe protagonisti della corsa. Taglia per primo il traguardo Leo Paglione

20141109_095504Temperatura mite e sole su Campobasso, nella giornata dedicata alla 41^ ‘Su&Giù’.  Circa seimila presenze per riconfermare, anche quest’anno, il successo di un appuntamento radicato in maniera indelebile tra gli abitanti del capoluogo.

Bambini, giovani, amatori e sportivi hanno voluto misurarsi con la manifestazione organizzata dal gruppo sportivo ‘Virtus’. Non sono mancati nemmeno gli amici a quattro zampe, che con entusiasmo hanno sposato la causa dei loro padroni.

7 chilometri e 950 metri, il percorso lungo il quale sotto un tiepido sole di novembre si sono viste correre intere famiglie e generazioni diverse che hanno contribuito rimarcare lo slogan del concorso che ha accompagnato la manifestazione di quest’anno. ‘Le radici delle favole’ è, infatti, la denominazione del contest lanciato nelle scuole primarie e secondarie di Campobasso, dove i ragazzi sono stati invitati a scattarsi un selfie con i propri nonni.

Affollattissimo a partire dalle prime ore della mattina Corso Vittorio Emanuele per i preparativi e le iscrizioni dell’ultimo minuto. La partenza invece alle 10, da piazza della Vittoria, dove sotto al Monumento dei Caduti si è tenuto il classico sparo d’inizio. A ‘premere il grilletto’ per la prima volta in veste di sindaco, Antonio Battista. Affianco a lui, il governatore Frattura e l’assessore De Capoa.

A tagliare il traguardo, in Piazza Municipio, Leo Paglione, seguito da Romualdo Bibbò e Piermarco D’Angelo. Prima donna Paola Di Tillo.

Distribuito come sempre a fine corsa il pacco ai partecipanti con l’immancabile pasta La Molisana, l’acqua Molisia, una saponetta targata Colavita, un cornetto e uno spazzolino da denti. Il tutto unitamente alla medaglia artistica, disegnata dal maestro Domenico Fratianni.

 

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close