L’analisi del mercato azionario a cura di Pasquale Ferraro

eniENI: ancora sotto pressione

Il prezzo del greggio continua a scendere, così come il titolo Eni che negli ultimi tre mesi ha ceduto sul listino di Piazza Affari circa 18 punti percentuali.

Le quotazioni sono quasi arrivate a testare il supporto a 13,15 euro che potrebbe far scattare ricoperture. Rialzi fino a 15 euro sarebbero comunque puri rimbalzi di natura tecnica. Solo oltre quella soglia si potrebbe verificare un miglioramento grafico che potrà aprire la strada a ulteriori allunghi verso l’area dei 15,80 euro e successivamente a 16,50. La situazione potrebbe peggiorare a seguito di una decisa ricaduta sotto 13,29 euro, introduttiva al ritorno a quota 12,98 euro (sett. 2011). Il giudizio su eni è HOLD. Il titolo ha archiviato l’ultima seduta in calo del 2.95% a 13,50 euro (13,50 euro prezzo min. giornata); ordini: 13887; controvalore: 244.414.374,49.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close