Master class con Gianfranco Corigliano all’open day del ‘corso di fotografia digitale’

Il gruppo di corsisti con Gianfranco Corigliano
Il gruppo di corsisti con Gianfranco Corigliano

Reflex ad alta definizione per interagire e confrontarsi, attraverso fotografia e video, nella master class tenutasi ieri, sabato 21 giugno, con Gianfranco Corigliano, professionista di grande esperienza e accreditato su tutto il territorio nazionale,

Un appuntamento organizzato dal gruppo Meta, in collaborazione con Ima Molise Larino, come open day del “Corso di fotografia digitale”. In mattinata la teoria nelle aule dell’Istituto di Musica e Arte del Molise, nel pomeriggio tanta pratica con l’esperto e la gentile partecipazione di Erika Barbato che ha posato nelle foto di scena trovando spunto nei magnifici paesaggi di Larino per gli scatti naturalistici.

Gianfranco Corigliano già da bambino era entrato nel magico mondo della fotografia accompagnando il padre nelle uscite fotografiche domenicali, con il quale “ho acquisito le prime competenze tecniche e pratiche sulla fotografia. E’ stata una scelta di vita, dopo un periodo in cui avevo abbandonato è tornata la fiamma della passione” ci ha raccontato durante le prove sullo sfondo storico di Piazza Vittorio Emanuele.  Entrato fin dalla giovane età nel campo informatico, ha iniziato ad utilizzare nel lontano 1997 gli applicativi Adobe nel campo foto e video vivendo in pieno la rivoluzione digitale “senza subire il trauma del cambiamento, ma affascinato dalla nuova frontiera”. Il suo ingresso nella nuova era è cominciato con l’acquisto della prima fotocamera digitale nel 1998, la Nikon Coolpix 900. Nel 2002 la prima Reflex Digitale. Il passaggio al mondo video inizia nel 2004 con l’avvento delle prime videocamere Full HD, poi il successivo grande passo nel mondo  HD DSLR nel 2008 con la prima reflex video al mondo, la Nikon D90 prodotta dall’azienda italiana per la quale collabora da due anni. Considera le riprese video con le reflex digitali come “fotografie in movimento”, sperimentando, studiando e ampliando la conoscenza tecnica degli strumenti di ripresa e montaggio “per produrre filmati di alta qualità a basso costo”. Impressionato dallo scenario larinese ha notato numerose impalcature “sintomo di una città ancora ferita ma che vuole rinascere, dove c’è vita e voglia di fare, con un centro storico attraente”. Sorpreso dall’accoglienza ed il trattamento riservatogli dall’organizzazione e dai docenti,  ha ringraziato in particolar modo Arianna Abbagnara, Michele Milano e Francesco Cipullo “per l’immensa disponibilità”  ed ha annunciato più che soddisfatto “un nuovo evento nel prossimo futuro con la possibile partecipazione della Nikon School”.

Il Corso di fotografia digitale, della durata di 70 ore, intenderà fornire ad appassionati e principianti tutti gli impulsi, stimoli e nozioni indispensabili per iniziare a sviluppare un proprio linguaggio fotografico ed acquisire capacità tecniche di base per giungere ad un buon utilizzo del mezzo fotografico.

Gli altri docenti del corso saranno Paolo Cardone e Francesco Mosca con la Qualified European Photographer (QEP), qualificazione che mira a riconoscere e premiare l’eccellenza in Europa dei fotografi professionisti, Massimo Palmieri del fotoclub per amatori Officine Cromatiche, Pasquale e Francesco d’ Imperio (Foto Studio Kerem) che lavorano con la Rai.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close