Niro replica a Iorio: ” Mai utilizzato metodi antidemocratici”

Non si è fatta attendere la replica del Presidente del Consiglio regionale, Vincenzo Niro, all’ex governatore del Molise Michele Iorio circa i metodi antidemocratici utilizzati per chiudere la seduta a Palazzo Moffa.

“Nessun dibattito frettoloso, quello odierno – ha detto Niro – ma una discussione pacata in una seduta tranquilla nel corso della quale ogni consigliere, di entrambi gli schieramenti, ha potuto esprimere democraticamente e liberamente, la propria posizione su una problematica fortemente sentita, come quella della realizzazione dell’Autostrada in Molise”.

“Non essendoci più consiglieri iscritti a parlare, né ulteriori atti da sottoporre all’esame ed eventualmente al voto dell’Assemblea – ha continuato il Presidente dle Consiglio – ho chiuso i lavori, ma tale comunicazione è stata contestata dal consigliere Angelo Michele Iorio che riteneva si dovesse procedere alla votazione di un atto conclusivo del dibattito e, quindi, intendeva fare anche la dichiarazione di voto”.

Il Presidente Niro ha chiarito che la seduta consiliare era stata convocata esclusivamente per lo svolgimento di un dibattito sull’argomento della realizzazione dell’autostrada. “Una scelta questa per altro compiuta – ha specificato ancora Niro –  in accordo nel corso della seduta del Consiglio dell’ 8 luglio scorso, tant’è che i Consiglieri che avevano presentato una interrogazione ed un ordine del giorno sull’argomento li avevano ritirati”.

Dunque, ha poi concluso il numero uno del Consglio regionale “la polemica diffusa dal consigliere Iorio è certamente impropria perchè  nessuno ha mai usato metodi antidemocratici”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close