Partite Iva, un esercito di invisibili. I Giovani Democratici: “Necessario il blocco dell’aliquota previdenziale”

Davide Vitiello
Davide Vitiello

“La commissione bilancio ha varato la legge di stabilità – scrivono in una nota stampa i Giovani Democratici -. Ci sono diversi aspetti da correggere, vogliamo denunciare il mancato blocco dell’aumento della contribuzione previdenziale per le partite Iva, per la maggior parte giovani lavoratori e lavoratrici autonomi. Il blocco si era ottenuto nelle due finanziarie precedenti, con governi e maggioranze di segno politico diverso.
Per lavoratori autonomi e professionisti, con la revisione del regime dei minimi – che riduce i ricavi aumentando il prelievo – e oggi con la crescita dell’aliquota previdenziale, la vita sarà sempre più difficile. Saranno così centinaia di migliaia sospinti fuori del mercato, a seguito di queste misure e senza aver beneficiato delle iniziative del governo rivolte ai dipendenti e agli artigiani.
Sosteniamo l’appello delle associazioni di rappresentanza del lavoro autonomo del nostro Paese: l’aliquota previdenziale va bloccata con una revisione del testo al Senato”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close