Progetti di cooperazione, Scarabeo: “Il Molise al Forum Internazionale degli investimenti”

croazia 01“Il Molise, attraverso l’Assessorato Regionale alle Attività Produttive, è presente ai lavori dedicati al Terzo Forum internazionale degli investimenti, organizzato dalla Regione Litoranea-Montana Croata ed in presenza del Presidente della Repubblica di Croazia, Ivo Josipovic, del Sindaco di Abbazia, Ivo Dujmic, del Sindaco di Fiume, Vojko Obersnel, del Presidente della regione litoraneo-montana Zlatko Komadina e di S.E. Emanuela D’Alessandro Ambasciatrice d’Italia in Croazia. A renderlo not l’assessore regionale, Massimiliano Scarabeo chefa spaere come “la finalità è quella di costruire vantaggiosi rapporti economici con il tessuto produttivo della Croazia, entrata da poco a far parte dell’Europa.

“Un’occasione – secondo Scarabeo – utile perché saranno illustrati alcuni progetti relativi a opere infrastrutturali tra i quali quelli dell’Autorità Portuale di Fiume Rijeka–Gateway e Delta, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Croazia ed il Ministero dell’imprenditorialità e dell’artigianato. I progetti prevedono un investimento di 190 milioni di euro, ai quali andranno ad aggiungersi ulteriori fondi europei per le infrastrutture sia stradali che ferroviarie e interessano quattro aree: il porto di Rijeka, Bakar, Orisaly e Raja. Investimenti – prosegue l’esponente del governo regionale del Molise – che secondo alcune stime prevedono la creazione di ben duemila posti lavoro, grazie al Governo Croato che sta mettendo in atto progetti di sviluppo nazionale, regionali e locali, tra cui le nuove misure a sostegno degli investimenti e il nuovo quadro legislativo in materia. Da oltre una decina d’anni l’Italia è uno dei principali partner commerciali della Croazia e circa un quinto dell’interscambio economico croato con l’estero è legato all’Italia. Per le imprese italiane e dunque molisane, è una buona opportunità per lavorare in Croazia, così come lo è per le imprese croate di lavorare in Italia, attraverso opportunità di collaborazione industriale o trasferimenti di know-how nel settore delle infrastrutture e nei programmi di assistenza tecnica attraverso l’introduzione di nuove tecnologie, progettazione di impianti, modernizzazione della produzione. Per l’economia molisana è un’occasione da valutare positivamente, considerando che le frontiere diventano sempre più vaste e la cooperazione internazionale rappresenta un elemento necessario per la tenuta dell’economia di molte realtà piccole come la nostra. Ma anche un momento per creare nuove opportunità imprenditoriali per l’economia del Molise attraverso – conclude Scarabeo – un percorso di internazionalizzazione con le realtà imprenditoriali e produttive di altri Paesi.”

 

 

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close