‘Salone Internazionale del Gusto’, importante vetrina per le aziende molisane

‘Una vetrina d’eccezione che pone i nostri straordinari prodotti in una posizione di grande privilegio”. Con queste parole l’assessore regionale alle Politiche Agricole ed Agroalimentari, Vittorino Facciolla, ha commentato la partecipazione della Regione Molise alla decima edizione del ‘Salone Internazionale del Gusto- Terra Madre’, in programma dal 23 al 27 ottobre a Torino, presso il Lingotto Fiere.

Nel corso della conferenza stampa svoltasi nella sede dell’Assessorato regionale di via Nazario Sauro, Facciolla ha sottolineato come “la partecipazione a questa iniziativa, col supporto operativo di Unioncamere Molise, rappresenti l’occasione per affacciarsi al mercato di nicchia mettendo in mostra prodotti che coniugano bontà e salvaguardia del territorio”. Dopo le magnifiche esperienze di Vinitaly, Proweine e Cibus –continua l’assessore – con ‘Il Salone Del Gusto’ torniamo a fare attività di promozione dei nostri prodotti in maniera articolata, omogenea”. L’iniziativa, realizzata da Slow Food, Regione Piemonte e Città di Torino, in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, richiamerà un pubblico di oltre 250mila visitatori, da semplici cittadini a tecnici ed esperti. “Dati che, se realistici – evidenzia Facciolla- permetteranno alle nostre aziende di farsi conoscere ed apprezzare in tutto il mondo”.

Entusiasti della partecipazione molisana al ‘Salone Internazionale del Gusto’ anche il presidente di Unioncamere Molise, Pasqualino Piersimoni ed il responsabile della Gestione Operativa di Unioncamere Molise, Luca Marracino, i quali hanno confermato la presenza allo stand collettivo di cinque aziende della Regione Molise. Si tratta di due aziende produttrici di tartufo, Di Iorio Tartufi di Vincenzo Di Iorio e di Tartufi Le Ife di Beniamino Giuseppe; di un’azienda che produce prodotti da forno e dolci tipici quale la Ricci & C. Srl; dell’azienda di Giorgio Tamaro che produce olio e della OroMinerva Nd Oil & Foods di Nico Colicchio che produce olio, conserve e paté. A queste cinque aziende, se ne aggiungono altre che esporranno in stand privati, per un totale di undici aziende molisane partecipanti.

“Quest’anno la nostra partecipazione all’appuntamento biennale torinese cade a pennello in quanto l’anno in corso è stato dichiarato dalle Nazioni Unite ‘Anno Internazionale dell’Agricoltura Familiare’– dichiara l’Assessore Facciolla- che rappresenta quindi, l’agricoltura del nostro territorio. Per Slow Food l’accezione ‘familiare’ significa anche produzione per l’autoconsumo. Dietro all’agricoltura familiare ci sono gli agricoltori che, assieme alle loro famiglie, consumano le loro produzioni”.

Cinque giornate interessanti per le aziende del Molise che si faranno conoscere in lungo ed in largo, ponendo sul mercato prodotti in grado di soddisfare tutti i palati con una spesa a chilometro zero.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close