Sport

Calcio a 5 serie B, la Chaminade Campobasso è chiamata allo ‘spareggio’ per il terzo posto contro il Sagittario Pratola

Il selfie di fine partita della Chaminade Campobasso con i propri tifosi
Il selfie di fine partita della Chaminade Campobasso con i propri tifosi

L’intenso periodo successivo alla sosta natalizia ha condotto la Chaminade Campobasso a lottare su due fronti nella seconda parte della stagione. I rossoblù di coach Paolo Pizzuto sono in corsa per un posto nei playoff con l’attuale terza posizione da difendere dalle squadre all’inseguimento e hanno conquistato gli Ottavi di Finale della Coppa della Divisione.

I risultati dell’ultimo periodo sono merito di un gruppo affiatato, che ha lavorato, sin da mese di agosto, in silenzio e senza grandi proclami. Un roster abile a ricompattarsi nei momenti difficili e, soprattutto, bravo a non montarsi la testa e a non sottovalutare nessun avversario. Il team di capitan Pizzuto ha sempre giocato con la stessa concentrazione, sia contro il Noicattaro, squadra di A2 battuta in Coppa della Divisione, sia contro l’ultima in classifica del girone F di serie B.

La Chaminade Campobasso sa che, per togliersi qualche soddisfazione, il cammino è ancora lungo. E le partite insidiose sono sempre dietro l’angolo. Come la sfida di oggi, sabato 20 gennaio 2018, che rappresenta uno spareggio per la terza posizione. Il Sagittario Pratola, già sconfitto all’andata, dopo un inizio opaco, ora contende ai molisani la terza piazza. Un punto divide campobassani e abruzzesi e il match del ‘PalaSelvaPiana’ si prospetta incandescente.

La Chaminade Campobasso, infatti, se da un lato punta a difendere la terza posizione, sull’altro fronte guarda con interesse alla piazza d’onore, occupata dall’Atletico Cassano, distante quattro lunghezze.

La panchina lunga di coach Pizzuto consente di pensare in grande e i ragazzi rossoblù, ormai, ci hanno preso gusto e puntano a lasciare un’orma indelebile nella stagione 2017/2018.

“Il Sagittario – il commento di coach Paolo Pizzutoè una squadra squadra che sta disputando una stagione molto positiva ed è reduce dalla vittoria casalinga ai danni del Ruvo. Sarà un match difficile, per il quale abbiamo lavorato molto bene durante gli ultimi giorni”.

“La settimana di coppe – le parole dell’allenatore rossoblù ha portato gioie e dolori. L’eliminazione dalla Coppa Italia dispiace, ma non deve lasciare strascichi negativi, nonostante gli errori commessi. Pablo è squalificato, dopo la seconda ammonizione in Coppa della Divisione, assenza pesante, però, in compenso recuperiamo Cancio. Sarà sicuramente una bella partita e per superare gli avversari c’è bisogno di una prestazione di alto livello”.

Se il campionato è il vero obiettivo della Chaminade Campobasso, per la Coppa della Divisione, kermesse che ha visto i rossoblù superare ben tre turni, c’è grande attesa per il sorteggio, che sarà effettuato il 1° febbraio. Essere tra le prime sedici squadre d’Italia di serie A, A2 e B è già un motivo di grande orgoglio.

Il club non disdegnerebbe un sorteggio contro una delle big ancora in corsa, come Luparense, Acqua&Sapone, Imola, Lazio o Pesaro, gare che, nel caso, si disputerebbero a Campobasso, in quella che rappresenterebbe, il 18 marzo 2018, una grande festa del futsal nel capoluogo molisano.

Gli sforzi economici della società stanno regalando grandi soddisfazioni alla città intera, troppo spesso abituata a fallimenti sportivi. Quest’anno, almeno nel futsal, la Campobasso sportiva si sta togliendo grandi gratificazioni con un ritorno d’immagine importante per l’intera regione Molise.

I convocati per la gara contro il Sagittario Pratola – Al Assuad Sari, Silvio Iacovino, Ruscica Federico, De Nisco Carlo, Pizzuto Francesco, Cancio Rodriguez Josue, Nardolillo Andrea, La Bella Carlo, Caruso Umberto, Cavaliere Alessandro, Petrella Simone e Iacovino Gianni.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close