CB e dintorni

MoliseCinema, al via la 12^edizione. Corti, documentari e lungometraggi ma anche un omaggio a Flavio Bucci. Tra gli ospiti Cristiana Capotondi e Rolando Ravello

IMG_1747
il direttore del Festival, Federico Pommier Vincelli e l’assessore regionale, Michele Petraroia hanno presentato la manifestazione alla ex Gil di Campobasso

EUGENIO CRISPO

Tutto pronto per la 12^ edizione di MoliseCinema che si svolgerà dal 5 al 10 agosto a Casacalenda. Anche quest’anno un programma molto denso di corti, documentari e lungometraggi, con la presenza di registi, attori, scrittori e protagonisti del mondo del cinema e della cultura. Numerosi gli eventi che oltre al cinema daranno spazio a musica, teatro, letteratura e videoarte.

Tra i cortometraggi del concorso internazionale Paesi in corto, sono presenti numerose anteprime italiane che costituiscono il meglio del cinema breve mondiale. Tra i 21 titoli in concorso il canadese The cut e il russo Love. Love. Love, vincitori all’ultimo Sundance festival, il francese Aissa, premiato a Cannes, il georgiano Invisible Spaces, l’inglese Drone Strike, il brasiliano A tenista.

Nella sezione italiana Percorsi saranno presentati invece 16 titoli tra gli altri, Io non ti conosco esordio alla regia di Stefano Accorsi, Recuiem di Valentina Carnelutti, Lievito Madre di Fulvio Risuleo, premiato all’ultimo festival di Cannes, Un uccello molto serio di Lorenza Indovina, La felicità dopo tanto di Fabiana Sargentini.

Per il concorso documentari Frontiere: Fuoristrada di Elisa Amoruso, Almas en juego di Ilaria Jovine, Lo Stato della follia di Francesco Cordio, L’uomo sulla luna di Giuliano Ricci, La bella Virginia al bagno, di Eleonora Marino, Piccoli così di Angelo Marotta.

Per le opere prime e seconde Paesi in lungo saranno presentati poi 7 film che saranno accompagnati al festival da registi e protagonisti. Il 6 agosto Rolando Ravello porterà il suo Ti ricordi di me, mentre l’8 agosto sarà la volta di Cristiana Capotondi che accompagnerà il brillante esordio alla regia di Pif ne La mafia uccide solo d’estate di cui è protagonista.

Durante il festival ci sarà poi il regista Sergio Basso a presentare il suo Amori Elementari, così come il protagonista Cristian Di Sante per Spaghetti story di Ciro De Caro. Stefano Fresi accompagnerà Smetto quando voglio di Sydney Sibilia. Tra i film di Paesi in lungo anche Il Sud è niente di Fabio Mollo e Il venditore di medicine di Antonio Morabito, che il 5 agosto sarà accompagnato dall’attore Giorgio Gobbi. Per la prima volta in Molise sarà allestita un’arena digitale che consentirà di godere di cinema di alta qualità visiva.

Tra gli eventi più attesi della dodicesima edizione di Molise Cinema ci sarà un omaggio a Flavio Bucci con la proiezione di 7 dei suoi film: La proprietà non è più un furto (1973), Suspiria (1977), Ligabue (1977), Maledetti vi amerò (1980), Don Luigi Sturzo (1981), Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (1983), Il Divo (2008). Ci sarà inoltre un incontro con l’attore, originario proprio di Casacalenda, e la rappresentazione di Diario di un pazzo, con la regia dello stesso Bucci e l’interpretazione di Marco Caldoro.

A coronare la chiusura del festival l’ anteprima della versione italiana di “I ponti di Sarajevo”, il film collettivo di 13 registi europei, tra cui il grande Godard e gli italiani Di Costanzo e Marra, dedicato al centenario della prima guerra mondiale e al valore simbolico della città bosniaca. Un evento, quest’ultimo, realizzato in collaborazione con l’Euroregione Adriatico-Ionica, nell’ottica del dialogo culturale tra le due sponde.

Accanto ai documentari in concorso la sezione Doc Special per la quale saranno in proiezione il 9 agosto Le Cose Belle, opera di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno che hanno seguito la vita di quattro ragazzi napoletani nell’arco di tredici anni, il prossimo 8 agosto La Pazza della Porta Accanto, film di Antonietta De Lillo sulla poetessa Alda Merini e sempre il 9 Massimo, il mio cinema secondo me di Raffaele Verzillo, che racconta attraverso le voci degli amici più cari di Massimo Troisi, la sua sensibilità e la sua profonda poetica.

Tornerà anche quest’anno l’ormai consolidato appuntamento con la terrazza dei libri a cui si aggiungeranno tanti altri eventi, tra cui i film concerti Pinocchio Parade, del grande musicista free jazz Giancarlo Schiaffini, e del gruppo La Pingra. E ancora i Punti Luce, filmati sulla storia italiana in collaborazione con l’Istituto Luce, il progetto Old Cinema che riscopre le vecchie sale cinematografiche.

Nelle due settimane successive al 10 e fino al 23 agosto si svolgerà MoliseCinema Tour, la sezione itinerante del festival che quest’anno toccherà i comuni di Campodipietra, Larino e Venafro. Tra gli appuntamenti dedicati al territorio un Focus su immigrazione e asilo, con la partecipazione degli Sprar del Molise, la presentazione dei corti della Casa famiglia “Il Casone” della cooperativa Nardacchione, i corti molisani, i video, le esibizioni e le presentazioni degli alunni delle scuole di Bojano e Casacalenda.

Al Festival, patrocinato dal Ministero dei beni e delle attività culturali, promosso dalla Regione Molise e diretto da Federico Pommier Vincelli, hanno collaborato i Comuni di Casacalenda, Campodipietra, Larino e Venafro, le aziende Biosapori, La Fonte nuova, Novatek, le cooperative Nardacchione e Koinè.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close