CB e dintorniCittàComuneCultura

‘Campobasso Alive’, la storia della città in chiave inedita con proiezioni multimediali tridimensionali sulla facciata di Palazzo San Giorgio

Andrea Ortis, Salvatore Colagiovanni, Pino Libertucci e Lara Carissimi
Andrea Ortis, Salvatore Colagiovanni, Pino Libertucci e Lara Carissimi

‘Campobasso Alive’ è lo spettacolo di proiezioni multimediali in 3D. È una particolare rappresentazione, attraverso la quale sarà raccontata la storia della città di Campobasso in maniera inedita. Scenario sarà la facciata del Comune di Campobasso e la storia del capoluogo molisano sarà narrata con le tecniche di video mapping 3D, che giocheranno con l’architettura di Palazzo San Giorgio, creando uno show coinvolgente, gratuito per tutti, visibile in ogni punto di Piazza Vittorio Emanuele II.

Con la regia di Andrea Ortis, lo spettacolo, curato dall’Associazione Culturale ‘Ouverture’, rientra negli eventi del cartellone ‘Un Natale… coi fiocchi’ e si terrà sabato 16 dicembre 2017, con due repliche. Primo spettacolo alle ore 19, il secondo alle 21,30.

A presentare il suggestivo e inedito spettacolo, insieme all’assessore alle Attività Produttive, Salvatore Colagiovanni, e al consigliere comunale Pino Libertucci, nell’atrio di Palazzo San Giorgio anche il regista Andrea Ortis e la presidente di ‘Ouverture’, Lara Carissimi.

“Abbiamo deciso di inserire questo spettacolo nel cartellone degli eventi natalizi in pochi minuti – ha affermato l’assessore Salvatore Colagiovanni – Una idea originale e una rappresentazione inedita per la città e la regione. Sabato 16 dicembre dalla facciata del Municipio di Campobasso si racconterà la città, come mai era stato fatto in precedenza. È un’iniziativa per tutte le fasce d’età. Spero che le scuole spronino i propri alunni a partecipare a questo interessante momento. La storia è importante per migliorare il nostro futuro. Conoscere le nostre radici è fondamentale per lanciare Campobasso e il Molise all’esterno”.

La locandina di 'Campobasso Alive'
La locandina di ‘Campobasso Alive’

“Racconteremo la storia di Campobasso – ha spiegato il regista Andrea Ortis – con una chiave espressiva differente, rispetto a quella che si utilizza con i tradizionali percorsi didattici. Il cuore del racconto della storia del capoluogo molisano avverrà dal punto di vista di un osservatore, un viaggiatore del tempo, che partirà dal periodo sannitico-romano, per attraversare tutti i periodi storici. Il nostro viaggiatore incontrerà personaggi illustri, racconterà le celebri storie d’amore di questa città e lo farà attraverso il videomapping 3D, una tecnologia di realtà aumentata, con la proiezione tridimensionale sulla facciata del Palazzo di Città. L’immobile architettonico del Municipio diventerà mobile, con uno scenario suggestivo del racconto. La caratteristica di ‘Campobasso Alive’ è l’innovativa chiave comunicativa, che si avvicina ai giovani, rendendo la storia fruibile e appetibile per tutti”.

“Campobasso Alive – ha aggiunto il consigliere comunale Pino Libertucci – prosegue un discorso avviato già da oltre un anno in Commissione Commercio su una serie di iniziative, finalizzate a focalizzare la storia di Campobasso. Con l’associazione culturale ‘Ouverture’, che lavora di qualità su tutto il territorio molisano, già eravamo stati protagonisti con lo spettacolo ‘Angeli e Demoni’, quando raccontammo la storia di San Giorgio, con un indiscusso successo di presenze. Ora ampliamo il raggio d’azione, raccontando la storia del capoluogo molisano con una occasione unica di rivederla in chiave moderna. Sarà un momento importante per i giovani di Campobasso e dei centri limitrofi di conoscere meglio l’ambiente in cui vivono”.

La regia e la voce narrante sono di Andrea Ortis, la cantante solista è Mariacarmen Iafigliola, la visual artist Elisa Nieli, la consulenza storica è stata di Gianni Manusacchio, mentre Lara Carissimi è il produttore esecutivo.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker