CB e dintorniCittàComuneCultura

In migliaia per l’inizio del Corpus Domini. Corso Vittorio Emanuele e Piazza della Vittoria affollate per ‘La Città dei Misteri’ e per lo spettacolo di fontane danzanti

L’assessore alle Attività Produttive, Salvatore Colagiovanni (foto Katerina Barone)

Inaugurazione davanti a migliaia di persone per l’evento ‘La Città dei Misteri tra Borghi e Tradizioni’. Da tre anni, lo start della manifestazione organizzata dall’assessorato alle Attività Produttive allunga di un giorno il fine settimana più atteso dalla città di Campobasso.

Presenti tantissimi campobassani e centinaia di persone provenienti dai centri che hanno deciso di partecipare all’Expo molisana, un tour tra i più bei centri molisani. Primo giorno caratterizzato dall’intrattenimento, sin dal pomeriggio, della musica della Polifonica Monforte di Campobasso in un concerto itinerante tra le strade del centro del capoluogo molisano.

All’evento inaugurale, sul palco di Piazza della Vittoria, i sindaci, gli assessori, i consiglieri comunali dei ventitré Comuni presenti con la propria storia, tradizioni e cultura lungo Corso Vittorio Emanuele: Baranello, Bojano, Busso, Campobasso, Campochiaro, Campodipietra, Campolieto, Fossalto, Guardiaregia, Jelsi, Lucito, Macchia Valfortore, Matrice, Montagano, Morrone del Sannio, Oratino, Petrella Tifernina, Ripabottoni, Ripalimosani, Roccavivara, San Giovanni in Galdo, San Polo Matese e Toro.

Una vetrina turistica importante e unica nel suo genere per le cittadine del Molise che nel fine settimana più partecipato e affollato di Campobasso potranno mettere in mostra le proprie bellezze e ricchezze dei rispettivi territori.

Sarà possibile visitare anche gli stand della Regione Molise, della Provincia di Campobasso, dell’Arcidiocesi di Campobasso – Bojano, che promuove le iniziative dei trecento anni dalla nascita di Paolo Saverio Di Zinno, il Polo Museale Regionale e l’Inps, l’ente di previdenza che festeggia i 120 anni dalla sua fondazione.

A fare gli onori di casa della serata, l’assessore alle Attività Produttive, Salvatore Colagiovanni, deus ex machina, insieme al suo staff, di questa manifestazione crescita di consensi nei tre anni. Per il Comune presenti anche i consiglieri comunali Antonio Molinari e Giovanna Viola, presidenti delle Commissioni Attività Produttive e Cultura.

“Le amministrazioni comunali e le Pro Loco – ha affermato l’assessore comunale alle Attività Produttive – credono in questo progetto, perché l’occasione è unica. Mettersi in luce e promuoversi in un fine settimana durante il quale tra le vie del centro di Campobasso transitano migliaia di persone. Generalmente si arriva al picco delle centomila presenze la domenica mattina, in occasione dell’uscita dei Misteri. È un’occasione importante per far conoscere il Molise che esiste fuori dai confini regionali, sia attraverso i visitatori, ma anche tramite gli organi di informazione locali e nazionali, che parlano della nostra iniziativa. L’iniziativa de ‘La Città dei Misteri’, inoltre, ha consentito in questi tre anni di allungare le festività di un giorno, perché già dal giovedì, tra le vie cittadine, si registrano numeri importanti, come è successo anche nella serata del 31 maggio. Un ringraziamento va al mio staff e a coloro che si sono occupati della sicurezza. Durante la giornata del 31, infatti, si sono svolte diverse manifestazioni, che si sono aggiunte ai primi arrivi degli ambulanti e a coloro chiamati ad allestire quanto necessario per la festa. Tutto è filato liscio, segno questo di una macchina ben collaudata”.

Presente all’inaugurazione, presentata dal giornalista Giuseppe Formato, anche il governatore Donato Toma in una delle sue prime uscite in una piazza così gremita e, tra le altre cose, nella sua città. Col Presidente della Giunta regionale del Molise, presenti anche il vice-presidente del Consiglio regionale del Molise, Gianluca Cefaratti, il Direttore Regionale dell’Inps, Elio Rivezzi, in rappresentanza del Polo Museale Regionale del Molise, Vincenzo Lombardi.

Per il Comitato ‘300DiZinno’ presente il coordinatore delle attività, Padre Giancarlo.

Sul palco anche Marta e Manuele, vestiti con gli abiti del 1500 campobassano, insieme col presidente dell’Associazione Pro Crociati e Trinitari per le Rievocazioni Storiche Molisane, Giuseppe Santoro.

Dopo l’inaugurazione l’atteso spettacolo delle Fontane Danzanti con i giochi tra acqua e fuoco, che ha attirato e intrattenuto migliaia di cittadini fino alla mezzanotte inoltrata. Uno show unico nel suo genere, che ha chiuso la prima delle quattro giornata delle festività del Corpus Domini.

La galleria fotografica di Katerina Barone

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close