CittàComune

Un milione e duecentomila euro per la nuova scuola di Mascione. A Palazzo San Giorgio la presentazione dell’edificio antisismico

A Palazzo San Giorgio presentata la nuova scuola che sorgerà in contrada Mascione al posto di quella che sarà abbattuta entro un paio di settimane. Un plesso dichiarato pericolante due anni fa e che costrinse il sindaco Antonio Battista a trasferire gli studenti alla scuola di via Montini.

“Grazie al lavoro fatto – ha affermato il primo cittadinoci siamo guadagnati il rapporto di fiducia, non scontato di questi tempi quando si parla del rapporto tra cittadini e politica”.

“Il progetto, seppur nato attraverso un concorso di idee, è stato concertato con la cittadinanza – ha sottolineato Battista85mila euro, infatti, saranno destinati alla sistemazione dell’area antistante il plesso scolastico, alla sistemazione della Fontana della Riccia e per la costruzione della Chiesa”.

“Si tratta di un finanziamento esclusivamente comunale – ha proseguito il sindaco di CampobassoNel 2017 avremmo potuto sistemare strade e marciapiedi, che pur saranno messi a nuovo, ma abbiamo preferito investire sulle scuole. Sono stati già effettuati sette milioni di euro di investimenti sulle scuole. Un dato importante e significativo”.

Un milione e duecentomila euro è l’investimento della scuola di Mascione, i cui lavori inizieranno da lunedì 11 febbraio 2019, quando è in programma la recinzione del cantiere, mentre dalla settimana successiva è previsto l’abbattimento della scuola per la ricostruzione della nuova struttura.

“L’obiettivo è stato raggiunto – le parole di uno dei genitori, Palladino La costruzione di una nuova scuola a Mascione è una bellissima notizia per i cittadini della contrada e per tutta la città. La nuova struttura sarà anti-sismica, un edificio sicuro, il risultato di un impegno costante di tutti i genitori e i residenti nella zona”.

“Ho creduto molto nella costruzione della nuova scuola – ha affermato la Dirigente Scolastica, Agata Antonelli – punto di aggregazione per tutte le contrade e cuore per ogni attività, culturali e sociali. Le attività della nostra scuola sono ampie e variegate. La didattica è importante e, per essa, anche i luoghi sono strategici”.

 

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker