CB e dintorniCittàComune

Pneumatici da neve o catene a bordo, da oggi scatta l’obbligo. A Campobasso, in caso di maltempo, prorogato oltre il previsto

A partire da oggi, 15 novembre 2019, fino al 15 aprile 2020, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sui tratti delle arterie viarie del Molise maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

A ricordarlo agli automobilisti è stata l’Anas che ha indicato tutti i tratti stradali interessati. L’obbligo è scattato anche in città con il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, che ha emanato apposita ordinanza, stabilendo che l’obbligo, in caso di neve o ghiaccio, sarà valido anche oltre il periodo indicato.

Le altre strade della Regione interessate dall’obbligo, così come ha ricordato l’Anas sono: la strada statale 647dir/A “Fondo Valle del Biferno” dal comune di Vinchiaturo (km 0,000) al comune di Colledanchise (km 3,900), in provincia di Campobasso; la strada statale 6dir “Via Casilina” dal comune di San Pietro Infine (km 0,000) al comune di Venafro (km 11,830), nelle province di Caserta ed Isernia; la strada statale 16 “Adriatica” dal comune di Montenero di Bisaccia (km 524,600) al comune di Termoli (km 536,215) e dal comune di Termoli (km 546,950) al comune di Campomarino (km 559,877), in provincia di Campobasso; la strada statale 17 “Dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico” dal comune di Castel di Sangro (AQ) (km 151,035) al comune di Isernia (km 176,400) e dal comune di Isernia (km 179,035) al comune di Guardiaregia (CB) (km 214,725); la strada statale 17var/A “Isernia – Castel di Sangro” dal comune di Miranda (km 0,000) al comune di Rionero Sannitico (km 18,700), in provincia di Isernia; la strada statale 85 “Venafrana” dal comune di Sesto Campano (km 8,000) al comune di Isernia (km 44,220); la strada statale 85var “Variante di Venafro” dal comune di Venafro (km 0,200) al comune di Pozzilli (km 8,550), in provincia di Isernia; la strada statale 87 “Sannitica” dal comune di Sepino (km 105,850) al comune di Campobasso (km 132,700), dal comune di Ripalimosani (km 145,375) al comune di Sant’Elia a Pianisi (km 169,300) e dal comune di Casacalenda (km 178,500) al comune di Termoli (km 221,188), in provincia di Campobasso; la strada statale 87var “Falcionina” dal comune di Sant’Elia a Pianisi (km 0,000) al comune di Casacalenda (km 7,871), in provincia di Campobasso; la strada statale 157 “Della Valle del Biferno” dal comune di Lucito (km 0,000) al comune di Petacciato (km 69,987), in provincia di Campobasso; la strada statale 158 “Della Valle del Volturno” dal comune di Pizzone (km 7,228) al comune di Montaquila (km 40,550), in provincia di Isernia; la strada statale 212 “Della Valle del Fortore” dal comune di Riccia (km 49,670) al comune di Gambatesa (km 67,800) e dal comune di Pietracatella (km 80,100) al comune di Sant’Elia a Pianisi (km 94,850), in provincia di Campobasso; la strada statale 212bis “Santeliana” dal km 0,000 al km 8,292, nel territorio comunale di Sant’Elia a Pianisi, in provincia di Campobasso; la strada statale 627 “Della Vandra” dal comune di Colli a Volturno (km 62,130) al comune di Isernia (km 74,810); la strada statale 645 “Della Valle del Tappino” dal comune di Campobasso (km 1,070) al comune di Gambatesa (km 29,808); la strada statale 647 “Fondo Valle del Biferno” dal comune di Bojano (km 0,000) al comune di Guglionesi (km 75,250), in provincia di Campobasso; la strada statale 647dir/B “Fondo Valle del Biferno” dal comune di Ripalimosani (km 5,240) al comune di Montagano (km 12,300), in provincia di Campobasso; la strada statale 650 “Fondo Valle Trigno” dal comune di Isernia (km 0,000) al comune di Trivento (CB) (km 43,350); la strada statale 652 “Di Fondo Valle Sangro” dal comune di Rocchetta al Volturno (IS) (km 0,000) al comune di Castel di Sangro (AQ) (km 13,300); la strada statale 709 “Tangenziale di Termoli” dal km 0,000 al km 12,450, nel territorio comunale di Termoli, in provincia di Campobasso; la strada statale 710 “Tangenziale Est di Campobasso” dal comune di Campobasso (km 0,000) al comune di Ripamolisani (km 7,600) in provincia di Campobasso; la strada statale 711 “Tangenziale Ovest di Campobasso” dal km 0,000 al km 2,440, nel territorio comunale di Campobasso; la strada statale 747 “Fossaltina” dal comune di Castropignano (km 0,000) al comune di Trivento (km 5,656), in provincia di Campobasso; la strada statale 748 “Di Kalene” dal comune di Lupara (km 0,000) al comune di Casacalenda (km 9,847), in provincia di Campobasso; la strada statale 751 “Fondo Valle del Rivolo” dal comune di Campobasso (km 0,000) al comune di Castropignano (CB) (km 8,150).

Inoltre, in seguito a quanto stabilito da Anas, Enti Locali e Regionali e Forze dell’Ordine (durante specifici Comitati Operativi per la Viabilità istituti presso la Prefettura di Campobasso), relativamente agli itinerari di lunga percorrenza per i mezzi pesanti durante il periodo invernale, anche al fine di garantire una continuità interregionale, tra il 15 novembre 2019 ed il 15 aprile 2020 sarà in vigore il divieto di transito ai mezzi di massa superiore alle 7,5 tonnellate lungo i seguenti tratti stradali:

  • strada statale 16 “Adriatica” dal km 524,600 al km 536,215 (dal confine regionale con l’Abruzzo fino al comune di Termoli) e dal km 546,950 al km 559,877 (dal comune di Termoli fino al confine regionale con la Puglia);
  • strada statale 709 “Tangenziale di Termoli” dal km 0,000 al km 12,450, nel territorio comunale di Termoli, in provincia di Campobasso;
  • strada statale 158 “Della Valle del Volturno” dal km 7,220 al km 27,600;
  • strada statale 652 “Di Fondo Valle Sangro” dal km 0,000 al km 13,330;
  • strada statale 17 “Dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico” dal km 151, 035 al km 175,100;
  • strada statale 17var/A “Isernia – Castel di Sangro” dal km 0,000 al km 18,700.

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale ed ha validità anche al di fuori dei periodi indicati, in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre, si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close