News dal Molise

Giornata di preghiera per il Papa nelle carceri italiane, il Molise aderisce

Domani, domenica 17 novembre alle 16,00 presso la parrocchia di san Timoteo in Termoli si pregherà, col santo rosario, per Papa Francesco.

Aderendo all’iniziativa di pregare per il Papa, in comunione con tutti i detenuti delle carceri italiane, durante la celebrazione della Giornata mondiale dei Poveri, si vuole offrire un’occasione di preghiera per sostenere il Papa, come da lui richiesto, nel recente viaggio in Mozambico e Madagascar.

“Petro è assediato – ha detto il Papa – perciò chiedo l’elemosina della preghiera”.

Negli Atti degli Apostoli è raccontato come, quando Pietro era in carcere, dalla Chiesa si levava al cielo un’incessante preghiera e nella notte un angelo andò a liberarlo, così il Papa possa essere liberato dalla prigionia del pregiudizio, delle accuse infondate a cui è sottoposto soprattutto in questi ultimi tempi.

Questa iniziativa presentata al Papa da don Benito Giorgetta, parroco di san Timoteo, nella sua recente udienza privata avuta il 30 ottobre scorso, è stata da lui accolta assieme al dono di un angelo realizzato in argilla smaltata da Cleofino Casolino nel laboratorio creativo della casa famiglia “IKTUS. Lucia e Bernardo Bertolino”.

La preghiera del rosario sarà introdotta da don Benito e i cinque misteri proposti saranno commentati da Padre Luigi Russo, eremita, custode del santuario della Madonna a Lungo.

Don Benito, consulente ecclesiastico dell’Ucsi Molise, aveva già avuto modo di incontrare il Santo Padre lo scorso 23 settembre in occasione dell’udienza privata riservata ai giornalisti cattolici. Anche in quell’occasione don Benito aveva consegnato, in rappresentanza della delegazione molisana, un omaggio a Papa Francesco dal quale solo qualche giorno dopo aveva ricevuto una telefonata.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close