Città

Polizia, per il giuramento degli allievi Sgalla in Molise. “L’orgoglio della divisa passa per la consapevolezza di prestare un servizio a istituzioni e cittadini”

Cerimonia solenne questa mattina nella Scuola ‘Giulio Rivera’ di Campobasso per i 180 Agenti in prova del 189° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato, provenienti da tutta Italia, che hanno giurato fedeltà alla Repubblica. La manifestazione si è svolta alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose. A prendere parte all’evento anche il Direttore centrale per le Specialità della Polizia di Stato, il Prefetto Roberto Sgalla, intervenuto in rappresentanza del Direttore Generale della Pubblica Sicurezza.

Sgalla ha colto l’occasione per rivolgere un saluto agli allievi. In modo particolare ha augurato loro un futuro professionale pieno di successi, sottolineando come “l’orgoglio di indossare l’uniforme della Polizia di Stato deve trovare la sua ragione d’essere nella consapevolezza di rendere un servizio alle istituzioni democratiche e ai cittadini.”. “Ecco perché – ha rimarcato ancora Sgalla – il preziosissimo impiego dei futuri poliziotti dovrà essere assicurato nel pieno rispetto dei valori costituzionali e del solenne ossequio compiuto in questa memorabile giornata”.

Dopo la formalità del giuramento, che si è consumato in un clima di partecipata emozione, alla presenza dei numerosissimi familiari giunti da tutte le regioni d’Italia, il direttore della Scuola, il Vice Questore Aggiunto, Maria Bruna Olivieri, ha congedato gli Agenti in Prova dicendosi sicura di come “sapranno operare al meglio”.

A seguire, la premiazione degli allievi classificatisi ai primi tre posti della graduatoria del Corso. A ricevere i riconoscimenti gli Agenti in Prova: Emma Maria Giulia, Luca De Angelis e Massimo De Angelis.

Particolarmente coinvolgente per i familiari e per tutti coloro che hanno giurato è stato poi l’intervento dell’allievo Ester Romeo, che ha rivolto alle autorità, ai presenti e, soprattutto ai suoi colleghi, una toccante parola di ringraziamento.

Infine, accompagnati dalle note della banda della Polizia di Stato che ha esguito famose marce militari, i frequentatori hanno regalato a tutti i presenti un breve ma suggestivo saggio formale, culminato nella rappresentazione iconografica del simbolo della Polizia di Stato, l’Aquila.

A presenziare alla cerimonia anche alcune classi della scuola elementare “D’Ovidio” di Campobasso. Gli alunni e le maestre hanno condiviso con emozione il caratteristico momento del giuramento.

DSC_2925

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close