Cronaca

Operazione antidroga nel foggiano, un arresto anche in Molise

Da San Severo fino a Campobasso. Ancora un arresto che va a confermare come nel capoluogo molisano ci siano diverse infiltrazioni malavitose provenienti dalla vicina Puglia. Tutto gira intorno alla droga e alla volontà di accaparrarsi il territorio.

14 le misure cautelari emesse dalla Procura di Foggia e notificate dalla Polizia nel territorio di San Severo. A far parte dell’operazione, denominata Robin Hood, anche la misura notificata a un tossicodipendente già ai domiciliari in una comunità di recupero in Molise.

Le 14 persone, secondo gli inquirenti, sono coinvolte in un imponente giro di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta di un’operazione, quella della Polizia di Foggia, che arriva a giusto un mese di distanza dalla maxi operazione condotta dai Carabinieri di Campobasso e coordinata da procuratore, Nicola D’Angelo, che ha portato a sgominare l’organizzazione pugliese che aveva messo radici in Molise con appartamenti adibiti a supermarket della droga.

E proprio quest’ultima operazione, denominata ‘Lungomare’, si lega a doppio filo con quella effettuata dalla Polizia di Foggia, che ha coinvolto una donna e un uomo, i cui nomi erano già finiti agli onori delle cronache lo scorso mese.

La prima, raggiunta da una misura cautelare, era già stata arrestata dai Carabinieri di Campobasso, mentre il secondo all’epoca denunciato è finito ora in carcere.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close