Al PalaUnimol un torneo di calcio a 6 in ricordo di Erika Ciaramella

squadra vincitriceÈ stata una giornata speciale quella vissuta al Cus Molise nel ricordo di Erika Ciaramella, scomparsa due anni fa a tredici anni (era stata chiamata a far parte della rappresentativa di calcio a 5 e aveva appena partecipato al ‘7° Grassroots Festival’ di Coverciano).

In un Palaunimol gremito in ogni ordine di posto, è andata in scena la seconda edizione del Memorial a lei dedicato, organizzato dall’Istituto Comprensivo Colozza della dirigente Angelica Tirone (che ha sospeso l’attività didattica per permettere  a tutti gli alunni di essere presenti) con il patrocinio della Regione Molise, del Ministero dell’Istruzione e del Comune di Campobasso.

Un torneo misto di calcio a 6 con sei formazioni scese in campo, ha acceso i cuori dei presenti nel ricordo di una ragazza solare che amava lo sport. Ad aprire la mattinata è stata la dirigente scolastica della Colozza, Angelica Tirone.

rubino premia vincitrice“Abbiamo pensato di chiudere questo anno scolastico con lo sport – ha spiegato – è il modo migliore per ricordare una ragazza solare che due anni fa ci ha lasciato. Ringrazio i docenti Di Giulio e Lemme che hanno lavorato molto per questo evento e tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita dello stesso”.

Visibilmente commosso, il fratello di Erika, Marco, ha ringraziato tutti. “E’ bello vedere tanta gente che è qui per ricordare mia sorella – ha detto – un grazie va soprattutto a voi e a tutti quelli che hanno reso possibile questa giornata, alla dirigente scolastica, ai docenti e alle istituzioni, perché senza l’unione di queste componenti sarebbe stato difficile poter organizzare una cosa simile. Grazie a tutti”.

“Mi fanno piacere così tante presenze in campo e sugli spalti nel ricordo di Erika – ha rimarcato il presidente del Coni, Guido Cavalieredovete avere sempre grande rispetto per gli altri. Voglio congratularmi con chi ha organizzato questo evento che è davvero straordinario”.

Il momento più toccante è stato il ricordo di Alessandra e Giulia che di Erika erano grandi amiche. Poi uno scrosciante applauso misto a commozione ha accompagnato il video proiettato per ricordare la giovane ragazza. Poi si è iniziato a fare sul serio con le sei squadre (rappresentate ognuna con un colore di maglia) che si sono affrontate in mini sfide accendendo l’entusiasmo del numeroso pubblico presente. Alla fine a prevalere è stata la squadra in maglia rossa che ha avuto la meglio sui gialli con il risultato di 3-1. In campo, con la maglia fucsia, anche una selezione di ex compagne di Erika). In sede di premiazione è stato consegnato al papà di Erika, Lorenzo (presente all’evento insieme alla mamma Marietta Zeoli, al fratello Marco e ai nonni), un pallone firmato da tutte le ex compagne di squadra di Erika. Per il Cus è intervenuto il coordinatore delle attività sportive, Marco Sanginario che ha premiato la seconda squadra classificata.

“Vedere così tanti ragazzi è qualcosa di straordinario – ha spiegato – siete sempre i benvenuti. E’ stata una bellissima manifestazione”.

Consensi sono arrivati anche dal Comune di Campobasso, presente con il vicesindaco Bibiana Chierchia e con l’assessore allo Sport, Maria Rubino, che hanno rimarcato la riuscita dell’evento e l’ottima risposta del pubblico.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close