“Azione & integrAzione”: Fare Verde bonifica il giardino della nuova scuola di Sant’Antonio dei Lazzari

fare verde bonifica sant'antonio dei lazzariSi è svolta l’operazione di bonifica, pulizia e sistemazione dell’area verde della nuova scuola elementare di via Sant’Antonio dei Lazzari.

L’attività, organizzata da Fare Verde, ha visto la partecipazione di una nutrita squadra di migranti volontari del Centro di Accoglienza Straordinario dell’Eden, nell’ambito del progetto “Azione&integrAzione” che Fare Verde conduce oramai da oltre due anni sul territorio cittadino con l’intento di accrescere i processi di integrazione tra migranti e cittadini campobassani ed al tempo stesso sensibilizzare la cittadinanza, attraverso attività “operative”, su importanti temi ambientali, con un occhio particolare alla salvaguardia del verde cittadino.

“Con questa attività – si legge nella notaabbiamo voluto ripristinare le minime condizioni di decoro e sicurezza nell’area verde proprio davanti all’ingresso della scuola, completamente abbandonato all’incuria ed al degrado, con erbacce e piante infestanti che avevano oramai superato il metro di altezza, con reale rischio di proliferazione di rettili e ratti, proprio a ridosso della zona di passaggio dei bambini. Oltre allo sfalcio ed alla pulizia dell’area, si è provveduto anche ad una massiccia operazione di “spietramento”, con la rimozione di una grande quantità di massi e detriti di cantiere che infestano il terreno. Al riguardo si segnala l’opportunità di programmare, da parte dell’amministrazione, un intervento massiccio di rivoltamento del terreno, asportazione dello strato superficiale della terra che è di pessima qualità e la successiva sostituzione con un nuovo strato di terreno fertile e maggiormente adatto anche ad eventuali finalità didattiche; un’operazione che molto probabilmente doveva essere compresa nei lavori di costruzione della nuova scuola ma che, evidentemente, è caduta nel dimenticatoio con la smobilitazione del cantiere lo scorso settembre. Durante l’attività i volontari hanno anche ricevuto la gradita “visita” di alcune classi di bambini che, durante la ricreazione, hanno avuto modo di apprezzare la nuova veste, decisamente più gradevole, del giardino della scuola, nonché apprezzare e ricambiare con un applauso, l’impegno e la buona volontà dei migranti ospiti nella nostra città”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close