Calcio: per il Termoli pari e addio ai playoff. Ultima gara giallorossa di Cesare

Simone Miani
Simone Miani

MATELICA – TERMOLI 3-3 (dts)

Matelica: Spitoni, Colantoni, Corazzi, Lazzoni, D’Addazio, Ercoli, Scotini, Moretti, Cognigni, Cacciatore, Mangiola. All. Carucci.
Termoli: Patania, Viteritti, Basso, Ibojo, La Rosa, Fusaro, Di Mercurio, Mandorino, Miani, Palumbo, Todino; All. Giacomarro.
Reti: 12’ e 54’ Cognigni, 36’ Lazzoni; 45’, 57’ e 76’ Miani.
Ammoniti: Toscano, Cacciatore, Palumbo, Moretti, Di Mercurio.
Espulso: 58’ Moretti per doppia ammonizione.
Arbitro: Fabio Schirru di Nichelino (Luca Spreafico di Lecco e Andrea Zanetti di Portogruaro).

Pazzo Termoli a Matelica: i giallorossi non completano la rimonta e sono estromessi dai playoff della serie D. Gli adriatici di mister Giacomarro pagano la peggiore situazione di classifica al termine della stagione regolare e il 3-3 consente ai marchigiani di proseguire la corsa verso un piazzamento buono in ottica ripescaggio.
I padroni di casa si portano fino al 3-1, ma una reazione rabbiosa del Termoli riporta la gara in parità e manda le squadre ai supplementari.
Il Matelica, al 12’, passa in vantaggio: Patania respinge con i pugni una conclusione violenta di Mangiola, l’azione prosegue e Cognigni insacca di testa il cross di Cacciatore, con tocco determinante di Ibojo, che mette fuori causa il portiere giallorosso.
Al 36’ il Matelica raddoppia: Scotini entra in area, cross basso per Lazzoni che colpisce indisturbato, deviazione con la coscia di Viteritti e palla in rete.
Il Termoli sembra stordito, ma al 45’ reagisce: cross dalla destra di Di Mercurio, incornata di Miani e pallone in fondo al sacco.
Inizia la ripresa e dopo nove minuti il Matelica cala il tris: pallonetto di Cognigni e palla in rete.
Trascorrono due giri di lancette e i molisani accorciano le distanze: sponda di Palumbo per Miani che scalda le mani di Spitoni, sulla ribattuta lo stesso attaccante è lesto a ribattere in rete.
Al minuto 76 il Termoli perviene al pari: Cognigni strattona in area Palumbo sugli sviluppi di una punizione e è ammonito: massima punizione per i giallorossi. Miani spiazza il portiere marchigiano e porta a casa il pallone.
Ai supplementari il Termoli prova a cercare il poker, ma non ci riesce e dice addio al sogno di proseguire la corsa nei playoff. Con il pareggio di Matelica, quasi certamente, è terminata l’avventura di Nicola Cesare alla guida del Termoli.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close