Facciolla ha presentato la proposta del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Nella Sala Conferenze della Giunta Regionale in Via Genova, l’Assessore alle Politiche Agricole della Regione Molise, Vittorino Facciolla, ha presentato al partenariato istituzionale, economico e sociale la proposta del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020.

Si tratta del documento che, previa adozione da parte della Giunta regionale, sarà inviato ai Servizi della Commissione Agricoltura dell’Unione Europea ed al Consiglio Regionale del Molise, sì da avviare ufficialmente la fase di negoziazione, che terminerà con l’approvazione del Programma.

“L’incontro odierno – ha detto l’Assessore Vittorino Facciolla aprendo i lavori della giornata –  è finalizzato ad illustrare le linee strategiche e, nel dettaglio, le proposte di misura relative al nuovo PSR, definite al termine di un periodo di intenso lavoro e attenta riflessione, durante il quale si è proceduto a focalizzare i fabbisogni emersi dal confronto con i rappresentanti del partenariato regionale. Voglio sottolineare – ha continuato l’Assessore – che le strategie e le misure del nuovo Programma sono state calibrate sulle reali necessità del mondo rurale molisano, individuate a seguito di un’accurata analisi del contesto condotta in questi mesi (valutazione “ex ante”) e mirano a perseguire le seguenti finalità: sviluppo delle competenze e delle conoscenze per la crescita della capacità imprenditoriale, professionale e per l’innovazione; gestione efficiente delle risorse naturali; costruzione di un contesto favorevole allo sviluppo del territorio, attraverso interventi in infrastrutture e organizzazione; miglioramento della macchina amministrativa, per un più efficace supporto all’attività imprenditoriale. In altre parole, abbiamo rivolto particolare attenzione alla necessità di far crescere culturalmente il settore agricolo-rurale, al fine di favorire una maggiore innovazione tecnologica, orientata alla tutela dell’ambiente ed alla crescita dell’occupazione. Uno dei punti di forza della nuova programmazione – ha concluso l’Assessore Facciolla – è senza dubbio la definizione di molteplici linee di intervento nell’ambito di una stessa misura, che consentirà di individuare differenti target di beneficiari e di tener conto delle diverse esigenze di aziende, territori e prodotti specifici”.

Il documento contiene 14 misure per una dotazione finanziaria complessiva di oltre 210 Milioni di Euro di spesa pubblica. L’invio ufficiale dello stesso sarà effettuato entro il prossimo 22 luglio, così come previsto dai Servizi della Commissione Agricoltura dell’Unione Europea.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close