News dal Molise

Fermati due pluripregiudicati in via Garibaldi

La polizia intensifica i controlli di sicurezza

Fermati due pluripregiudicati in via Garibaldi. Originari di San Severo in provincia di Foggia, i due erano stati già condannati per reati contro il patrimonio, e transitavano in auto a via Garibaldi senza avere alcun motivo valido per trovarsi nel Capoluogo; pertanto nei loro confronti sono stati emessi due fogli di via dalla Questura di Campobasso, con divieto di ritorno per almeno tra anni allo stesso Comune. Continua  incessante l’attività di prevenzione della Polizia di Stato di Campobasso. Nei giorni appena trascorsi sono stati rafforzati i controlli nelle aree del territorio notoriamente frequentate da persone dedite alla commissione di reati.

Denunciato in stato di libertà anche un cittadino campobassano residente in Germania, reo di minacce e oltraggio a pubblico ufficiale, lo stesso ha ricevuto anche una sanzione amministrativa per ubriachezza molesta. L’uomo, in evidente stato di ebbrezza alcolica, urlava in strada proferendo frasi sconnesse all’indirizzo dei parenti presenti, i quali, spaventati, hanno richiesto l’intervento della pattuglia della volante. Gli Agenti hanno dovuto subire insulti e minacce dall’uomo in stato di agitazione ma, con l’ausilio del personale medico sopraggiunto, sono riusciti a calmarlo e ripristinare l’ordine pubblico.

Effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nei Comuni di Campobasso e Bojano. L’attività è stata svolta mercoledì scorso dal personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico  che ha identificato circa duecento persone, alcune gravate da precedenti di polizia. Controllati anche un centinaio di veicoli e circa dieci esercizi commerciali. Durante i controlli a Bojano, è stata sequestrata un’auto di grossa cilindrata di marca tedesca, condotta da cittadino italiano, che non era mai stata reimmatricolata in Italia.

Dedicata grande attenzione anche ai luoghi di ritrovo dei giovani, per verificare il rispetto delle misure stabilite per l’emergenza sanitaria in atto e per sensibilizzare gli avventori e i titolari di esercizi commerciali sul corretto uso dei dispositivi di protezione e sulla necessità di evitare assembramenti, nonché rispettare le modalità, stabilite dal nuovo DPCM del 13 ottobre, per le attività degli esercizi di ristorazione.

Proseguiranno nei prossimi giorni i controlli nei luoghi di ritrovo e nei pressi degli Istituti scolastici, nonchè presso il Terminal Bus e la stazione ferroviaria.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close