Il riccese Biagio Fanelli in Belgio con la squadra italiana della Federazione Italiana Wushu Kung Fu

Biagio Fanelli 1
Biagio Fanelli

Ci siamo. Sono pronto a dare il massimo per i colori azzurri e per il Molise. Saluto tutti gli appassionati di queste arti orientali e tutti coloro che mi sono vicino in questo mio straordinario percorso di vita”. Valigie in mano, Biagio Fanelli è in partenza, destinazione Belgio. Anche quest’anno, il maestro di Ricciafarà infatti parte della squadra italiana F.I.Wu.K. (Federazione Italiana Wushu Kung Fu) dell’Health QiGong (Stile Interno per la salute del Wushu Kung Fu) dopo la selezione che si è svolta lo scorso mese a Catania.

La squadra Italiana parteciperà al ‘The first european health qigong games’ organizzato con IHQF (International Health QiGong Federation) che si terrà il 12-13 Luglio a Mons (Belgio).

Qui Biagio Fanelli, 29 anni di Riccia, cintura nera 3° duan, parteciperà alla competizione in due categorie: nel Ba Duan Jin (8 Broccati) e nel Wu Qin Xi (5 animali).

Fanelli fin da giovanissimo ha cominciato a praticare il Wushu Kung Fu. E ha finora collezionato una brillante carriera, allenandosi peraltro con Maestri di spessore nazionale e internazionale.

Oggi Fanelli insegna il Wushu Kung Fu a Riccia, S’Elia a Pianisi, Pietracatella e Colle Sannita. E riesce a unire professione e passione in un mix che l’ha portato dritto a vestire i colori della Nazionale Italiana ai Mondiali gli Usa del 2013. Ora vola in Belgio, con il tricolore cucito addosso.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close