“La dodda de Cristinella”, al Liceo Classico lo spettacolo per realizzare l’app dedicata alla salute e alla prevezione

17_maggio_2017Mercoledì 17 maggio alle 20.30, nell’auditorium del Liceo Classico di Campobasso in Via Scardocchia, a Campobasso, l’associazione Talenti e Artisti Molisani torna in scena con la commedia in dialetto campobassano “La dodda de Cristinella”.

Lo spettacolo nasce per sostenere un progetto, denominato “APP..prendere per prevenire”, voluto fortemente dall’associazione presieduta da Michele Falcione per la prevenzione dei tumori e della malattie cardiovascolari soprattutto nel mondo giovanile. L’aspetto scientifico verrà curato gratuitamente dagli esperti della Fondazione di Ricerca e Cura Giovanni Paolo II di Campobasso, da sempre sensibile alle iniziative di carattere sociale, verso cui si stanno orientando sempre maggiori energie.

Punto focale dell’iniziativa è la realizzazione di un APP, un moderno strumento di comunicazione destinato in modo particolare ai giovani, ma fruibile da tutti, per promuovere un percorso di educazione alla salute. Un dispositivo, che potrà essere scaricato gratuitamente, interattivo ed estremamente versatile, che utilizza strumenti e linguaggi dei ragazzi di oggi, per promuovere salute, secondo il motto “la prevenzione non ha età”. 

L’Associazione, con i suoi artisti sempre presenti a sposare nobili cause, ha lavorato nei mesi scorsi per la realizzazione di questa commedia, che oltre a risultare molto divertente per le continue situazioni comiche in cui un notaio dell’800 si trova per la trascrizione di una “dote” di una famiglia campobassana, rappresenta il chiaro esempio di come anche attori non professionisti riescano a trascinare il pubblico presente con la loro interpretazione magistrale in dialetto cittadino.

Il provveditorato agli Studi del Molise ha voluto sostenere tale iniziativa che riguarda il modo giovanile scolastico, concedendo il patrocinio, chiaro esempio che anche le Istituzioni che rappresentano tale settore sostengono iniziative valide e concerete. Un ringraziamento sentito da parte del presidente dell’associazione va “agli sponsor, che hanno sostenuto l’intero progetto credendo nella sua validità e dimostrando che anche in tempi di restrizione economica, sostenere tali iniziative diventa quasi doveroso; al dirigente scolastico del Liceo Classico Pagano, che non ha esitato a fornire la totale disponibilità per agevolare la riuscita dello spettacolo”.

I tagliandi di ingresso saranno disponibili, fino a esaurimento dei posti presenti nell’auditorium, nei giorni 15,16 e 17 Maggio 2017 dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 presso la sede dell’ANMIC in Via Mazzini che ha dato la propria disponibilità per la vendita, collaborando cosi fattivamente per la riuscita dell’evento.

Ancora una volta cultura e medicina viaggiano di pari passo per un fine sicuramente importante che vede coinvolti tantissimi giovani della regione. L’evento sarà anche l’occasione per promuovere la ricerca scientifica in Molise, l’unica concreta possibilità di sconfiggere patologie oggi incurabili.  Verrà dedicato uno spazio per sensibilizzare la popolazione alla donazione del 5 per mille alla Fondazione “Giovanni Paolo II”. Un’eccellenza sanitaria localizzata in Molise, ma conosciuta in ogni parte del mondo anche per la sua attività scientifica. Sono attivi presso questa struttura numerosi progetti di ricerca collegati con i più prestigiosi Istituti internazionali, a cui lavorano anche ricercatori molisani.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close