Molise TuttoFood 2015: tradizione e innovazione. La nuova tecnologia per molire le olive con gli ultrasuoni

Molise a Tuttofood 2015Sta suscitando grande attenzione da parte degli operatori del settore olivicolo, dell’agroalimentare e dei consumatori l’innovativa tecnologia per molire le olive con l’utilizzo degli ultrasuoni, presentato da Co.pr.o.m., Consorzio di Produttori Olivicoli Molisano promosso da Coldiretti Molise, a Tuttofood, la più grande manifestazione fieristica italiana dedicata all’agroalimentare, che si sta svolgendo a Milano, in simbiosi con Expo 2015. La rivoluzionaria tecnologia è stata realizzata attraverso un progetto di alcune aziende agricole molisane, con capofila l’azienda Olio Aloia sas di Colletorto (CB), in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari, referente scientifica la Prof.ssa Maria Lisa Clodoveo ,con il contribuito tecnico di Alfa Laval,  leader mondiale nella produzione di impianti di estrazione per l’olio extra vergine di oliva. E’ stato realizzato, collaudato e messo a punto un sistema innovativo ad ultrasuoni per la produzione di olio extra vergine di oliva ad elevato valore nutrizionale ed a ridotto impatto ambientale. Il progetto dal titolo, “ultra dop -olive oil”, sostenuto dalla Misura 1.2.4 del P.S.R. della Regione Molise, ha generato quale risultato un prototipo di scambiatore di calore combinato con sonde ad ultrasuoni collocabile a valle del frangitore, in grado di preriscaldare e sonicare la pasta di olive prima di una breve passaggio in gramola. Il prototipo testato presso l’Azienda Olio Aloia di Colletorto, cofinanziatore del progetto, ha consentito di ottenere rese soddisfacenti nella metà del tempo convenzionale, con un minor impiego di risorse grazie all’elevata efficienza energetica degli ultrasuoni, e con l’impiego della metà del parco gramole presenti in frantoio, con ottime caratteristiche qualitative dell’olio prodotto, sia sotto il profilo chimico-fisico, che nutraceutico ed organolettico. Co.pr.o.m., il Consorzio di Produttori Olivicoli Molisani che si avvale della collaborazione di UNAPROL, la più consistente e rappresentativa associazione del settore olivicolo a livello nazionale e comunitario, e della Coldiretti Molise sta centrando, quindi, al meglio l’obbiettivo di promuovere non singole aziende, ma la pluralità e la varietà della articolata produzione olivicola molisana a Tuttofood 2015, insieme alla migliore innovazione produttiva e tecnologica che il Molise sa esprimere.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

Close