Rendiconto 2014, la Giunta regionale approva. Frattura: “Per la prima volta rispettati i termini di legge”

Paolo di Laura Frattura Il Molise di tuttiApprovato nei termini previsti dalla legge il rendiconto generale della Regione Molise per l’esercizio finanziario 2014. Lo ha comunicato, attraverso una nota stampa, il Governatore Paolo di Laura Frattura che sottolinea: “È la prima volta che si rispettano i tempi fissati dalla norma”. L’approvazione in Giunta regionale lo scorso 30 aprile “segna –commenta il presidente –, la netta discontinuità con la mancata ottemperanza a tale obbligo registrata negli anni passati”.

“Abbiamo adottato il rendiconto in un arco temporale, il 2014 e i primi quattro del 2015, complesso, in cui abbiamo contestualmente dovuto riapprovare documenti contabili riferiti agli anni precedenti (rendiconto 2011, rendiconto 2012 e rendiconto 2013), oltre ad approvare quelli correnti (bilancio di previsione 2014, assestamento bilancio 2014, bilancio di previsione anno 2015)”, ricostruisce Frattura.

“Rispetto al disavanzo di amministrazione relativo al 2013, pari a 60,5 milioni di euro, il disavanzo di competenza relativo all’anno 2014 si attesta attorno ai 24,5 milioni, con una riduzione complessiva di ben 36 milioni di euro”, evidenzia il governatore.

La Regione, inoltre, in ottemperanza alle disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili, contestualmente alla predisposizione e all’approvazione del rendiconto generale 2014, sta procedendo ad effettuare il riaccertamento straordinario dei residui.

Nel 2014 è stato rispettato il Patto di stabilità interno, “anche aderendo – conclude Paolo Frattura –,  al Patto di stabilità verticale incentivato per circa 10 milioni di euro destinati a Province e Comuni molisani”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

Close