Trasporto urbano, Nagni soddisfatto per l’incontro a Palazzo San Giorgio. “Sindaci pronti per il nuovo servizio integrato”

L'assessore regionale Pierpaolo Nagni
L’assessore regionale Pierpaolo Nagni

Baranello, Busso, Campodipietra, Ferrazzano, Matrice, Mirabello, Oratino, Ripalimosani, San Giovanni in Galdo, Toro e Vinchiaturo, sono questi i comuni interessati dal progetto sul trasporto urbano di cinta, del quale si è parlato nella riunione  di ieri, lunedì 19 gennaio, a Palazzo San Giorgio, alla presenza del sindaco del capoluogo Antonio Battista, dell’assessore Nagni e degli amministratori locali dei centri coinvolti.

“Una riunione operativa – ha fatto sapere Nagni – per l’efficientamento del servizio, per la riduzione dei costi e per l’implementazione della frequenza di pullman che porterebbe grandi vantaggi all’utenza. L’idea – ha spiegato – è quella di mettere in sinergia le linee urbane ed extra urbane con nuovi mezzi pubblici, che avranno i requisiti e gli aspetti tecnici degli autobus di città, ed espleteranno il doppio servizio partendo dai comuni ed entrando in città con un itinerario che presto potrebbe essere definito dalle strutture tecniche. Una sfida importante che mira a diminuire il flusso di autovetture in città, offrire un servizio migliorato ai cittadini”.

“Registriamo con piacere una forte e reale disponibilità da parte dei sindaci che hanno dimostrato di essere pronti e maturi per questo nuovo servizio integrato. Spetterà comunque al Comune di Campobasso e al primo cittadino Antonio Battistaha concluso Nagni l’onere e l’onore di coordinare e guidare questa nuova formula trasportistica di vasta area”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close