Politica

A Palazzo Vitale le proposte per la Unilever di Pozzilli

Ampia e serrata la negoziazione che, a Palazzo Vitale, ha tenuto impegnate le parti sociali nella ricerca di un punto di mediazione sulla questione Unilever.

All’incontro, convocato dal presidente Toma, hanno partecipato gli assessori Cotugno, Mazzuto e Niro, la presidente del Nucleo industriale di Pozzilli, i vertici di Unilever, le Organizzazioni sindacali territoriali, le RSU del sito di Pozzilli, l’Associazione industriali del Molise.

All’esito di un lungo e costruttivo confronto, durante il quale si sono affrontate le tematiche inerenti la situazione dello stabilimento di Pozzilli, premesso che l’azienda ha confermato un processo di revisione del network europeo e che nessuna decisione è stata assunta circa lo stabilimento stesso, i rappresentanti aziendali hanno proposto due azioni fondamentali.

In particolare, l’avvio di un progetto pilota dedicato al sito di Pozzilli all’interno dell’accordo Industria 4.0 di Unilever, che prevede un investimento da parte dell’azienda pari a 200 mila euro nel 2020, destinato ad iniziative di up-skilling e re-skilling dei lavoratori.

Si è inoltre stabilito di istituire un Tavolo permanente con l’obiettivo di salvaguardare i livelli occupazionali sul territorio, anche attraverso l’utilizzo di strumenti quali pre-pensionamento, di lavorare in maniera congiunta e supportare le istituzioni per aumentare l’attrattività del territorio e, infine, di valutare insieme ulteriori opportunità di sviluppo industriale dell’area.

L’azienda ha poi auspicato la ripresa delle corrette relazioni sindacali e delle normali attività produttive.

Le organizzazioni sindacali hanno preso atto delle proposte avanzate dall’azienda e si sono riservate di sottoporle ai dipendenti, per le successive decisioni o le eventuali controproposte.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close