Sport

31^ Tappino – Altilia, nella mezzamaratona Di Mario si impone sull’ex azzurro Di Cecco. Tra le donne trionfa Annalisa Gabriele

Ivan Di Mario taglia il traguardo
Ivan Di Mario taglia il traguardo

CINZIA CALABRESE

Se ami correre non puoi non confrontarti con i 21,097 chilometri: una mezzamaratona è una gara per esperti, per chi si conosce e conosce le insidie che una distanza come questa nasconde. E questo assunto è quanto mai vero se si sceglie di misurare il livello di preparazione raggiunto proprio partecipando alla Tappino-Altilia. Discese infide possono agevolmente ingannare i neofiti, che poi arrivano a percorrere gli ultimi chilometri dopo il giro di boa con fatica.

Un’edizione, quella 2014, di tutto rispetto in cui il livello dei partecipanti si è alzato in maniera sensibile. Più di qualcuno è riuscito a migliorare il proprio tempo ed a calpestare il tappeto TDS, posto all’arrivo, con soddisfazione e sorriso. Quasi tutte le società molisane presenti in gara e accanto ad esse team pugliesi, laziali, umbri, campani, emiliani, abruzzesi e marchigiani sono stati validamente rappresentati in questa mezzamaratona dal fascino davvero peculiare e per il suo arrivo nello straordinario scenario di Altilia e per la grinta che ciascuno dei tesserati dell’Atletica Molise Amatori mette, affinché non vi siano intoppi.

Se nomi importanti come quello di Alberico Di Cecco compaiono nell’elenco dei top che scelgono di partecipare a questa manifestazione non è un caso anche e soprattutto in un momento come questo in cui il ventaglio di competizioni previste in ogni fine settimana cresce in maniera esponenziale un motivo c’è e ci sarà. E non è soltanto il paesaggio incantevole che si offre agli occhi dei podisti; la Tappino-Altilia oltre ad essere una mezza storica e l’unica mezzamaratona in calendario in Molise, è organizzata con passione. L’Atletica Molise Amatori ha al suo interno tesserati di ogni categoria, che sin dal momento in cui cala il sipario sulla manifestazione rinunciano a parte del proprio tempo libero per dedicarsi a curare ogni aspetto dell’evento al fine dimettere chi indosserà il pettorale della gara nelle condizioni migliori per favorirne una resa al top. Dato tutt’altro che marginale: la circostanza che ha visto un copioso numero di atleti esultar,  per aver migliorato il proprio tempo. Attenzione ai dettagli, sensibilità verso gli accompagnatori, fermo intento di valorizzare e promuovere il territorio nel binomio sport e cultura sono e saranno obiettivo prioritario di Franco Pietrunti, presidente della società madrina dell’evento.

Ad affrontare i 21,097 chilometri nell’edizione numero 31, anche Andrea Lalli, che per scelta ha preso parte alla manifestazione restando fuori gara.

I risultati – Si aggiudica la 31^ edizione della Tappino-Altilia Ivan Di Mario, Polisportiva Molise, con il crono di 1 ora cinque minuti e 56 secondi, seguito da Alberico Di Cecco e da Hadam Marek.

podio delle assoluteAnnalisa Gabriele, Amatori Villa Pamphili, la migliore tra le donne. La straordinaria atleta di origini molisane si è dichiarata soddisfatta del suo tempo (1 ora 23 minuti 5 secondi), e ha confessato di essere rimasta favorevolmente colpita dallo scenario suggestivo che si è presentato alla sua vista. Alle sue spalle Paola Di Tillo, Gruppo Sportivo Virtus Campobasso, che chiude con il tempo di 1 ora 23 minuti e 38 secondi, a conferma del periodo particolarmente positivo e dell’impegno profuso in gara; terzo gradino del podio per Concetta Franzese, F45, al traguardo dopo 1 ora 26 minuti e 48 secondi.

Tra l’entusiasmo degli atleti in premiazione, la soddisfazione dei loro tecnici ed accompagnatori, i flash, le urla di incoraggiamento e gli applausi delle numerose autorità presenti e allo start e in fase di premiazioni  si è conclusa anche la ventesima tappa del circuito ‘Corrimolise’, archiviata con un bilancio dal segno più.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close